Zanety Story inizia così. Con le confessioni di un grande capitano diventato vicepresidente che continua ad allenarsi come se dovesse ancora scendere in campo. Forse anche per questo che “El Tractor” è diventato una leggenda non solo per i tifosi dell’Inter ma anche per tutti i veri appassionati di calcio. Un trionfo cinematografico che ha portato circa 80mila persone (un San Siro tutto esaurito) tra i presenti all’evento ufficiale in casa Pirelli e coloro che hanno assistito al film sull’ex giocatore argentino nei quasi 200 cinema convenzionati. Storia di un “Capitano da Buenos Aires” ma anche di un vero gentiluomo, attraverso la prospettiva dello scrittore Albino Guaron e di chi lo ha conosciuto da vicino o lo ha tifato (da Fiorello a Lerner).

Zanetty Story, boom di incassi al botteghino

L’evento cinematografico di Inter e Nexo Digital realizzato in collaborazione con Pirelli ha visto due spettacoli in 170 cinema, su oltre 250 schermi, completamente esauriti, tanto da conquistare la prima posizione in classifica scalzando un titolo come “Cinquanta Sfumature di grigio” dopo due settimane di dominio. Già una settimana fa, visti i tantissimi sold out, alla trasmissione in diretta via satellite delle 20.30 era stata aggiunta una trasmissione in differita alle 22.45. L’incasso complessivo è stato di 483mila euro, con una ricchissima media per copia di 2800 euro per sala e corrispondente a 41mila spettatori paganti.

Zanetty Story, un Capitano di tutti

Un Zanetti visibilmente emozionato ha commentato così l’evento in suo onore: “E’ una grande emozione questa, quando ho dato la mia disponibilità non pensavo che venisse così importante e grande, anche perché ci sono le testimonianze dei miei tifosi e dei miei amici che sono voluti fortemente esserci. Il momento dell’Inter? Crediamo tutti di poter arrivare in finale di Europa League, lavoriamo per quello, ma abbiamo una partita complicata contro il Wolfsburg quindi prima di tutto dobbiamo vincere quella”. Nel giorno del suo film, Zanetti dedica un pensiero anche alla drammatica situazione del Parma: “E’ dovere aiutare il Parma. Mi auguro che tutti si rendano conto di questa problematica perché potrebbe capitare a a qualsiasi squadra: dobbiamo essere solidali con loro”.

Zanetty Story, Baggio “Uno pulito in tutti i sensi”

Tra gli ospiti d’eccellenza della serata, guidati dal conduttore Alessandro Cattelan, anche Erick Thohir, Massimo Moratti, Marco Tronchetti Provera, Roberto Baggio e Ivan Ramiro Cordoba. Oltre a Roberto Mancini, il suo staff e a tanti giocatori dell’Inter. Tutti hanno esaltato le qualità morali del leader dell’era dei successi interista. Tra i tanti contributi su Zanetti, nel docu-film spiccano le parole dell’ex Codino: “Ero avversario, lo ammiravo molto per la sua educazione calcistica. Si vedeva che aveva qualcosa in più di tanti altri, un professionista che giocava ma che rispettava sempre gli avversari, non portava mai rancore, non faceva mai entrate per fare male. Uno pulito in tutti i sensi”.

Qui il trailer di Zanetti Story: