Cinque gare in quattordici giorni. Oltre all’Inter, Hellas Verona e Atalanta in campionato, il Napoli dovrà affrontare lo Young Boys in Europa League prima di sfidare la Roma, una delle papabili candidate alla vittoria finale della stagione.

Higuain e Callejon non hanno timore nel parlare di scudetto. Loro, che negli ultimi tempi sembravano i più amareggiati, tornano ad infondere positività all’ambiente e a cercare di spronare la tifoseria azzurra.

Marek Hamsik carica la squadra in vista dell’appuntamento del prossimo week end. Lo fa anche Lorenzo Insigne, attaccante della squadra partenopea, non dimenticando di sottolineare che bisogna far bene anche in campo internazionale.

Gli obiettivi della società sembrano, così, chiari e definiti: cercare di recuperare il terreno perso in classifica senza porsi limite alcuno e mirare ad andare fino in fondo in Europa.

Infatti, dopo l’impegno con la compagine nerazzurra ci sarà la trasferta in Svizzera. La gara contro lo Young Boys sembra abbordabile, del resto la truppa più complicata era quella dello Sparta Praga.

Il match è previsto per il prossimo giovedì 23 ottobre alle ore 19,00. I biglietti per assistervi sono in vendita già da qualche giorno alla modica cifra di 34 euro. Oggi è il termine ultimo per poterli acquistare, dopodiché potranno essere disponibili solo fino ad esaurimento posti.

In attesa di  ulteriori dettagli riguardanti la partita, sono state fissate per i tifosi che andranno a Berna le norme da seguire  allo ‘Stade de Suisse’.

Sarà vietato introdurre ed usare oggetti come bengala, fumogeni, armi o materiali che vi assomiglino, fuochi d’artificio di qualsivoglia tipo e puntatori laser. Altresì, bottiglie, Tetra-Pak o lattine cartoni, vetro e plastica, aste di bandiera in legno, metallo o plastica, megafoni.

Sarà vietato l’ingresso a coloro che trasportino materiale pericoloso o rifiutino la perquisizione.

Ingresso vietato anche per i tifosi che mostreranno un atteggiamento aggressivo e/o sotto l’apparente effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti.

Non potranno essere introdotti cani o altri animali.

Coloro che non rispetteranno il regolamento, ed in particolare i sostenitori che si renderanno protagonisti di cori offensivi, razzisti e discriminatori verso arbitri, calciatori, funzionari o personale di sicurezza, saranno espulsi dallo stadio. Altresì chi lancerà oggetti dagli spalti o starà in piedi sui sedili.

Massima attenzione, l’impianto è fornito di un sistema di videosorveglianza con relativa registrazione.

(immagine di copertina by Infophoto)