Sulla terra rossa Sara Errani si dimostra già in forma, dopo aver fatto soffrire anche Serena Williams a Brindisi in Fed Cup. La tennista romagnola è impegnata al ”Porsche Tennis Grand Prix“, torneo Wta Premier da 731mila dollari di montepremi in corso sulla terra rossa indoor di Stoccarda, in Germania.

RADWANSKA KO

Sara, n.15 del mondo, al primo turno ha sconfitto 7-6(8), 64, in due ore ed otto minuti di partita la polacca Agnieszka Radwanska, numero 9 Wta e settima testa di serie. Match duro quello contro la 26enne di Cracovia che era avanti per 7-2 nei precedenti: l’ultima sfida sulla terra se l’era però aggiudicata Sara nei quarti di finale del Roland Garros del 2013. Evidentemente, su questa superficie il tennis della Errani è più efficace: a parte i soliti problemi col servizio, l’azzurra è la più lucida nei momenti decisivi, aggiudicandosi scambi davvero spettacolari. Ora la 27enne romagnola, reduce dalla vittoriosa sfida di Fed Cup contro gli Stati Uniti, trova dall’altra parte della rete la kazaka Zarina Diyas, numero 32 Wta, che mercoledì ha “asfaltato” con un doppio 6-0, in poco più di un’ora, la tedesca Sabine Lisicki, numero 19 Wta, davvero irriconoscibile: tra la romagnola e la 21enne di Almaty non ci sono precedenti.

STOCCARDA

La numero uno del seeding è la russa Maria Sharapova, tri-campionessa in carica (ha vinto le ultime tre edizioni), al rientro dopo l’infortunio alla gamba rimediato a Miami che le ha impedito di giocare la semifinale di Fed Cup: per lei giovedì debutto (direttamente al secondo turno) piuttosto complicato contro la tedesca Angelique Kerber. Non meno duro – mercoledì – l’esordio della numero due è la rumena Simona Halep, che ha impiegato tre set per battere la spagnola Garbine Muguruza (3-6, 6-1, 6-3).