Con i suoi alti e bassi, per ora sempre molto frequenti, ma anche la capacità di saper battere qualunque avversarie le si ponga di fronte. Camila Giorgi vola in finale nel “Katowice Open“, torneo Wta International dotato di un montepremi di 250mila dollari in corso sul veloce indoor della città polacca.

IMPRESA

Per la tennista di macerata, n.3 del tabellone, è la terza finale nel Circuito Internazionale in carriera. Con una prestazione di altissimo livello la 23enne marchigiana ha sconfitto nelle semifinali la beniamina di casa Agnieszka Radwanska, numero 9 Wta e prima favorita del seeding. Camila, numero 34 Wta, si è imposta nettamente in due set: 6-4, 6-2 in un’ora e 15 minuti. Nel primo parziale la Giorgi ha strappato il turno di battuta all’avversaria al quinto game e avanti 3-2 ha difeso il proprio turno di battuta nonostante 3 doppi falli (5 in totale nel match). Due invece i break nella seconda partita, dominata dall’azzurra, che ha cercato di tenere sempre la Radwanska sulla diagonale del rovescio per aprirsi il campo e chiudere lungo linea. Un successo netto contro un’avversaria che l’aveva battuta in due set negli ottavi di Wimbledon 2012.

TOP10

Per la sesta volta in carriera Camila ha battuto una top ten (tra le sue “vittime” più illustri Maria Sharapova e Caroline Wozniacki, due ex numero uno). La sua capacità di forzare in ogni situazione senza timore alcuno, che finisce talvolta col trasformarsi nel suo limite più evidente, questa volta non l’ha tradita confermando l’impressione che appena riuscirà a trovare la giusta continuità nessun traguardo le sarà precluso. Oggi nella seconda finale consecutiva a Katowice affronterà la slovacca Anna Katerina Schmiedlova, 20 anni e numero 67 del ranking mondiale. Non ci sono precedenti tra le due.