Una settimana finora molto positiva per le azzurre impegnate nei vari tornei. Non si ferma la corsa di Sara Errani nel “Volvo Car Open”, torneo Wta Premier dotato di un montepremi di 687.900 dollari in corso sulla terra verde di Charleston (Stati Uniti). Nella notte italiana la 28enne romagnola, numero 20 Wta e quinta favorita del seeding, ha conquistato con autorità la sua prima semifinale in Sud Carolina: 7-6(2), 6-1 il punteggio con cui, in 1 ora e 42 minuti di gioco, la tennista azzurra ha sconfitta la kazaka Yulia Putintseva, numero 61 del ranking mondiale, mai così avanti in un torneo di categoria Premier grazie all’affermazione a sorpresa negli ottavi su Venus Williams, numero 14 Wta e terza favorita del seeding.

MATCH

L’avvio dell’incontro era favorevole alla 21enne originaria di Mosca, che si portava avanti 3-1 e poi anche 5-3, arrivando anche a due punti dal set nel decimo game, quando sul 30-0 commetteva alcuni errori, compreso un doppio fallo, subendo il conto-break dell’italiana. Fronteggiate due palle break sul 5-5, era l’Errani a procurarsi un set point nel game seguente, annullato dalla Putintseva con un rovescio vincente. Ma nel tie-break l’azzurra faceva valere la propria solidità ed esperienza, dominandolo e facendolo suo per 7 punti a 2. Senza storia invece la seconda frazione, con la romagnola a togliere la battuta all’avversaria tre volte (primo, terzo e quinto game), per poi chiudere al settimo game grazie all’ennesimo gratuito della kazaka. Sara ha colto così, anche in questo caso in due set, il secondo successo in altrettanti testa a testa con la 21enne originaria di Mosca (il precedente confronto era stato disputato tre anni fa al secondo turno del Roland Garros). Errani trova in semifinale la russa Elena Vesnina, numero 85 Wta, passata attraverso le qualificazioni, che sempre nella notte italiana ha superato 75 64 la tedesca Laura Siegemund, numero 75 Wta. Un solo precedente confronto diretto fra le due, giocato sulla terra di Budapest nel 2012, con vittoria di ‘Sarita’ per 75 64.

SEMIFINALI

Nella parte alta del tabellone guadagna, come da copione la semifinale, la prima favorita del tabellone, la tedesca Angelique Kerber, numero 2 Wta, che ha battuto per 62 63 la rumena Irina-Camelia Begu, numero 34 Wta: prossima avversaria per lei la statunitense Sloane Stephens, numero 25 Wta e settima favorita del seeding, che si è imposta per 62 57 75 sulla 18enne russa Daria Kasatkina, numero 35 Wta e 14esima testa di serie. Uno pari il bilancio dei precedenti tra Kerbert e Stephens.