Dopo una serie finale non entusiasmante, anche se giocata ad altissimo livello da entrambe le squadre, ecco ‘il botto’ nella decisiva gara 7: i San Francisco Giants sbancano il Kauffman Stadium in una partita tirata, imponendosi 3-2 e conquistano, con merito, il loro ottavo titolo nelle Major League (4-3 nella serie decisiva contro i Kansas City Royals, rivelazione della stagione), diventando la prima squadra da 1979 a vincere una gara 7 della World Series in trasferta.

MVP – Partita già sul 2-2 dopo i primi due inning e  decisa al quarto, ma l’MVP, e l’uomo che entra nella storia dalla porta principale, si chiama ovviamente Madison Bumgarner, il lanciatore partente vincitore di gara 1 e 5, che gioca come rilievo (cioè entra a match in corso) nella decisiva ultima partita e porta ‘la salvezza’ ai suoi. Per ‘MadBum’, 52 inning e 2/3 sul monte nelle World Series 2014, record in postseason per una singola stagione, con una media ERA (PGL, in italiano, punti guadagnati sul lanciatore) spaventosa, di 1.03. Probabilmente, la più grande esibizione sul monte di lancio di sempre in una serie per il titolo. Per i Giants, terzo successo nelle ultime cinque stagioni, sempre in anni pari, 2010, 2012, 2014. Lanciatori partenti: Hudson e Guthrie, 74 anni in due, anche questo è stato un record…

LE WORLD SERIES 2013