Al termine di una lunghissima maratona durata 4 ore e 47 minuti, Nadal si arrende a Gilles Muller, numero 26 del mondo. Lo score finale è un 3-6, 4-6, 6-3, 6-4, 13-15 che entra nella storia del tennis. Muller a sorpresa scappa sul 2-0, prima della rimonta del maiorchino. Il quinto set è un punto a punto entusiasmante. Alla fine la spunta il lussemburghese, che per la prima volta accede ai quarti a Wimbledon tra gli applausi scroscianti del campo numero 1.

Tutto facile, invece, per Andy Murray, che si sbarazza di Benoit Paire in soli tre set: 7-6 ed un doppio 6-4 che non hanno lasciato scampo al numero 46 del mondo.

Roger Federer vince in appena un’ora e 38 minuti contro il bulgaro Grigor Dimitrov con un comodo 6-4, 6-2, 6-4. E’ la 15esima volta che l’elevetico arriva ai quarti di Wimbledon. Ora affronterà Milos Raonic che ha vinto contro Alexander Zverev in cinque set: 4-6, 7-5, 4-6, 7-5, 6-1 in 3 ore e 23 minuti di gioco.

Altre partite: Sam Querry batte Kevin Anderson 5-7, 7-6, 6-3, 6-7, 6-3 in 3 ore e 7 minuti, Marin Cilic vince con un triplice 6-2 sulo spagnolo Roberto Bautista Agut in in appena un’ora e 40′. Ok Tomas Berdych che vince contro l’austriaco Thiem 3-6, 7-6, 3-6, 6-3, 3-6. Ai quarti aspetta il vincente tra Djokovic e Mannarino.