Novak Djokovic e il campione in carica Andy Murray fuori a Wimbledon. Doppia sorpresa ai quarti di finale del torneo londinese. Il serbo ha ceduto a Berdych dopo il primo set, al termine del quale si è ritirato per un infortunio al gomito destro, il britannico ha perso invece al quinto set contro Querrey, giunto così alla prima semifinle in un grande slam. Anche questa partita è stata condizionata da problemi fisici, in particolare quelli all’anca di Murray.

Murray parte subito forte: conquista il break in apertura, schizza sul 3-0 per poi conservare la battuta ed arruivare in carrozza sul 6-3. Querrey reagisce eporta a casa la seconda partita per 6-4. Il terzo set è punto a punto e si chiude al tie break in favore dell’eroe di casa, che sembra aver incanalato la partita nei binari a lui più congeniali.

Invece è a questo punto che i problemi all’anca si fanno sentire: Murray cede gli ultimi due set praticamente senza lottare, consegnandosi all’avversario che porta a casa il match in meno di tre ore vincendoli con un doppio 6-1.

Ora Querrey affronterà in semifinale Cilic, che a sua volta ha battuto Muller, bravo a superare Nadal agli ottavi.

Djokovic invece si è arreso a Berdych dopo aver perso il primo set. Il serbo ha accusato un problema al gomito destro e valuta il ritiro fino a fine stagione.

Intanto, nel tabellone femminile avanza la Pliskova, nuova numero uno anche grazie all’eliminazione della Kerber.