Luglio, mese caro ai fan di tennis. Per le belle giornate, of course, ma anche perché, parte Wimbledon 2o17. Quando ci troviamo proprio alla vigilia, i pronostici appaiono piuttosto aperti, soprattutto nella scena femminile. Ecco le quote dei bookmakers.

Wimbledon 2017: Federer primo della classe

C’è un re (Federer), un campione ritrovato (Nadal) e due leoni feriti (Murray e Djokovic): a livello maschile, tanti nomi reclamano gloria. Ma i pronostici pendono tutti dalla parte di Roger Federer. Lo svizzero, inarrestabile in questi primi mesi, è bancato a 3. Rivali più accreditati Andy Murray e Rafael Nadal, entrambi dati a 5. Un po’ defilato Novak Djokovic, con una quota che viaggia da 7,5 a 8. Gli altri tennisti paiono lontani anni luce dai Fab Four: Milos Raonic, runner up della scorsa edizione, è pagato 15 da Lottomatica e a 18 da Snai. Fabio Fognini, l’unico italiano inserito nei palinsesti, vale 350 volte la posta per Lottomatica, 500 per Snai.

Wimbledon 2017: quando il gatto non c’è i topi ballano

Il circuito femminile ha abituato agli exploit. Ed infatti non c’è  un’unica, indiscussa favorita. Anche perchè Serena Williams, campionessa uscente, si sta godendo  la prima gravidanza. Forfait che alimenta dubbi e incertezze su chi sarà la prossima regina. Potrebbe approfittarne una tra le ceche Petra Kvitova e Karolina Pliskova, quotate da 5,5 a 6. Un po’ staccata la spagnola Garbine Muguruza, pagata 12. Ancora più indietro nella griglia di partenza l’altra Williams, Venus: semifinalista nella passata edizione, è data a 15; identica quota per la lettone Jelena Ostapenko, vincitrice del Roland Garros. Il pubblico di casa sosterrà Johanna Konta,  a 18. Infine, le italiane. Come nel panorama maschile, impera pessimismo nell’universo femminile: Roberta Vinci, Sara Errani e Camila Giorgi hanno quote superiori a 100. Tra guai fisici e scarso feeling con l’erba, paiono tagliate fuori, insomma. Il romanzo di Wimbledon 2017 deve però essere ancora scritto…