Senza storia. Ed è un peccato. L’ex n.1 del mondo, Caroline Wozniacki, danese, oggi al quinto posto della classifica WTA, si impone nettamente su Camila Giorgi, 6-2, 6-2, in poco più di un’ora, al terzo turno del torneo di Wimbledon 2015.

MATCH

Partita con poca storia: Giorgi è in una di quelle giornate in cui mette anche tanti vincenti, ma sbaglia troppo, al servizio, in risposta, su colpi non forzati (30 errori gratuiti). E così non può vincere. Wozniacki è una macchina perfetta, si limita a fare il suo compitino, aspettando l’errore dell’avversaria, che puntualmente arriva. La danese avanza agli ottavi di finale senza impressionare, Camila perdere un’altra occasione per fare un salto di qualità. Aveva un tabellone accessibile fino alle semifinali. Ma le occasioni vanno sfruttate…