Sull’erba dei Championships c’è spazio anche per un incredibile trionfo italiano, il primo della storia da queste parti!

TUTTI I RISULTATI DI WIMBLEDON

TABELLONE MASCHILE

TABELLONE FEMMINLE

Ora il “Career Grand Slam” non è più un sogno. Sara Errani e Roberta Vinci hanno conquistato a Wimbledon l’unico titolo di Slam che mancava alla loro bacheca. Lo hanno fatto dominando la finale che le vedeva opposte sul Centre Court coperto dal tetto per la pioggia all’ungherese Timea Babos e alla francese Kristina Mladenovic, che sull’erba londinese vanta un titolo di doppio misto. Le “Chiquis” si sono imposte con un netto 6-1, 6-3 in 56 minuti. Un match senza storia con la coppia italiana sempre padrona assoluta del campo. Il primo set è volato via in un 27 minuti: 2-1, quindi quattro game di fila e 61. Nella seconda partita break delle azzurre sul 3-2, quindi 63 senza rischiare mai nulla ai turni di battuta.

Un torneo in crescendo quello giocato dalle azzurre, che al secondo turno hanno salvato cinque match point contro le gemelle ucraine Kichenok, Da quel momento sono migliorate match dopo match dominando anche la semifinale contro due specialiste come la ceca Andrea Hlavackova e la cinese Zheng Jie. Errani-Vinci vantano 8 finali negli ultimi 11 tornei Sla, nell’arco di due anni e mezzo. Da Melbourne 2012 ad oggi hanno conquistato 5 titoli (Roland Garros e US Open nel 2012, Australian Open 2013 e 2014 e Wimbledon 2014) e giocato altre 3 finali (Australian Open 2012 e Roland Garros 2013 e 2014). In totale è il successo numero 20 in doppio per la coppia azzurra nel circuito maggiore.

FINALE FEMMINILE - A volte, possono bastare cinquantacinque minuti per farti diventare grande. Nemmeno un’ora di tennis straordinario, votato all’attacco e senza compromessi, ha consegnato a Petra Kvitova il suo secondo titolo a Wimbledon. Non ci sono molti aggettivi per descrivere la qualità del gioco espresso dalla mancina ceca, che ha spazzato via Eugenie Bouchard come se fosse la foglia d’acero della bandiera canadese. Il punteggio di 6-3, 6-0 potrebbe far pensare a una finale non disputata dalla debuttante di Montreal. In realtà, tensione e ansia da palcoscenico c’entrano davvero poco: con ogni probabilità, nessuna tennista al mondo avrebbe trovato risposte al gioco espresso da Petra in questa finale, la cui colonna sonora è stato il secco e ritmato suono della pallina accolta e immediatamente respinta dal cuore delle sue corde, con un’altra direzione e un’altra velocità.

Da lunedì sarà numero 4 del mondo, mentre Eugenie sarà numero 7. Era la prima finale Slam in assoluto tra due giocatrici nate negli anni ’90: questa partita tra giovani stelle ha insegnato alla vincitrice che questo tipo di palcoscenico le appartiene, alla sconfitta che vincere non è scontato. La Bouchard, nell’ingenuità dei suoi 20 anni, aveva fatto capire che per lei una stagione in cui ha raggiunto 2 semifinali e una finale nei major è niente più che ordinaria. Forse questa autentica lezione di tennis potrà farle capire dove sta la linea sottile tra presunzione e fiducia nelle proprie possibilità. Per il resto, ha poco di cui da preoccuparsi: tempo per vincere ne avranno ancora molto, entrambe. 

RISULTATI ITALIANI:

Primo turno
Edouard Roger Vasselin (FRA) b. Filippo Volandri (ITA) 76 (1) 62 64
(16) Fabio Fognini (ITA) b Alex Kuzentsov (USA)  26 16 64 61 9-7
Leonardo Mayer (ARG) ) b. (25) Andreas Seppi (ITA) 63 26 46 76 (5) 64

(4) Roger Federer (SUI) b. Paolo Lorenzi (ITA) 61 61 63

(LL) Simone Bolelli (ITA) b. Tatsuma Ito (JPN) 75 (76 (3) 36 76 (5)

Secondo turno
(16) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Tim Puetz (GER) 26 64 76 (6) …
(LL) Simone Bolelli (ITA) b. (22) Philipp Kohlschreiber (GER) 46 64 63 26 75

Terzo turno
(20) Kevin Anderson (SAF) b. (16) Fabio Fognini (ITA) 46 64 26 62 61
(10) Kei Nishikori (JPN) b. (LL) Simone Bolelli (ITA) c. 36 63 46 76(4) 64

RISULTATI ITALIANE:

Primo turno
Camila Giorgi (ITA) b. Alexandra Cadantu (ROU) 61 76 (5)
Donna Vekic (CRO) b. (21) Roberta Vinci (ITA) 64 46 64
(11) Ana Ivanovic (SRB) b. Francesca Schiavone (ITA) 76 (5) 64
Karolina Pliskova (CZE) b. Karin Knapp (ITA) 67 (4) 64 10-8
Caroline Garcia (FRA) b. (14) Sara Errani (ITA) 26 76 (3) 75
(12) Flavia Pennetta (ITA) b. Jana Cepelova (CZE) 62 63

Secondo turno
Alison Riske (USA) b. Camila Giorgi (ITA) 75 62
Lauren Davis (USA) b. (12) Flavia Pennetta (ITA) 64 76 (4)