Per la prima volta nella storia il Canada porta un suo rappresentante (maschile o femminile non conta, trattasi di evento mai verificatosi prima) in una finale di un Torneo del Grande Slam.

TUTTI I RISULTATI DI WIMBLEDON

TABELLONE MASCHILE

TABELLONE FEMMINLE

Nel 2012 vinceva il titolo junior di Wimbledon, candidandosi a potenziale stellina della WTA del futuro. Meno di due anni dopo, quel futuro è già arrivato. Le sue doti da campionessa sono realtà attuale, non avvenire potenziale. Eugenie Bouchard ha raggiunto ai Championships, in modo appropriato, la sua prima finale in uno Slam. In una semifinale tesa e poco spettacolare, Simona Halep ha lottato duramente per tutto il primo set, pur condizionata da una caviglia dolorante, per poi cedere nettamente nel secondo: 7-6(5), 6-2 il punteggio in favore della giovane tennista di Montreal dopo 95 minuti di gioco.

La sua partita contro Simona Halep era anche la sfida tra le due giocatrici che quest’anno si sono comportate meglio negli Slam. Al momento di scendere in campo, avevano totalizzato quindici partite vinte nei major ciascuna, come nessun’altra nel circuito WTA. Al momento di uscirne, Genie ne aveva una in più, la più importante. Viene da chiedersi se sarebbe finita allo stesso modo, o perlomeno con le stesse modalità, nel caso Simona non si fosse lievemente infortunata in avvio di partita, sul 2-1 in suo favore. La romena è stata tradita dall’erba, che l’ha fatta scivolare e perdere appoggio sul piede sinistro, facendole piegare la caviglia in modo innaturale. Il medical time out chiamato immediatamente l’ha fatta smettere di zoppicare, ma le incertezze nei cambi di direzione sono rimaste evidenti per tutto il resto della partita. I canadesi vivranno un weekend di tennis che nemmeno nei loro sogni più sfrenati. Venerdì Milos Raonic sfiderà Federer nella sua prima semifinale in un major. Sabato Eugenie partirà praticamente alla pari contro Petra Kvitova, per andare a caccia del suo primo Slam. Uno Slam che, in ogni caso, sembra solo questione di tempo.

L’ALTRA FINALISTA –  Petra Kvitova è stata la prima finalista del torneo di Wimbledon: in semifinale si è aggiudicata per 7-6(6), 6-1, in un’ora e diciotto minuti, il derby ceco con Lucie Safarova. E sabato proverà a conquistare il suo secondo titolo dopo quello vinto nel 2011.  Era la prima semifinale tutta tra mancine dopo 22 anni quella tra Petra, sesta favorita del seeding, e Lucie, testa di serie numero 23: da quando nel 1992 Monica Seles superò in tre set Martina Navratilova. Ed è stata incerta e combattuta, ma solo per un set, poi la Kvitova ha dimostrato sul campo come mai nei confronti diretti con la sua amica Safarova non perde mai (ora il bilancio è 6-0). E l’avvio della semifinale promette bene. Break a freddo della Kvitova che poi sale 2-0: immediata la replica della Safarova con tre giochi di fila. Poi non succede quasi nulla fino al tie-break: qui Petra va avanti 4-2, si fa riagganciare sul 4-4, si procura un primo set point sul 6-5 – ma sul servizio della Safarova che annulla – ed un secondo con la battuta a disposizione: è quello buona e la Kvitova chiude 8-6 con un diritto incrociato. Lucie accusa il colpo e Petra alza l’asticella del livello di gioco. E, per una volta, non si distrae. Nel secondo set, al secondo game, Safarova salva due palle- break ma non la terza mandando la Kvitova a servire in vantaggio per 2-0. Nel quinto gioco Petra cancella una palla-break che potrebbe rimettere in gioco l’avversaria e sale 4-1. Nel game successivo il secondo break subito dalla Safarova manda la Kvitova a servire per il match: Petra ringrazia e chiude 61 con un rovescio vincente. Bello l’abbraccio ed i sorrisi tra le due a fine match.

RISULTATI ITALIANI:

Primo turno
Edouard Roger Vasselin (FRA) b. Filippo Volandri (ITA) 76 (1) 62 64
(16) Fabio Fognini (ITA) b Alex Kuzentsov (USA)  26 16 64 61 9-7
Leonardo Mayer (ARG) ) b. (25) Andreas Seppi (ITA) 63 26 46 76 (5) 64

(4) Roger Federer (SUI) b. Paolo Lorenzi (ITA) 61 61 63

(LL) Simone Bolelli (ITA) b. Tatsuma Ito (JPN) 75 (76 (3) 36 76 (5)

Secondo turno
(16) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Tim Puetz (GER) 26 64 76 (6) …
(LL) Simone Bolelli (ITA) b. (22) Philipp Kohlschreiber (GER) 46 64 63 26 75

Terzo turno
(20) Kevin Anderson (SAF) b. (16) Fabio Fognini (ITA) 46 64 26 62 61
(10) Kei Nishikori (JPN) b. (LL) Simone Bolelli (ITA) c. 36 63 46 76(4) 64

RISULTATI ITALIANE:

Primo turno
Camila Giorgi (ITA) b. Alexandra Cadantu (ROU) 61 76 (5)
Donna Vekic (CRO) b. (21) Roberta Vinci (ITA) 64 46 64
(11) Ana Ivanovic (SRB) b. Francesca Schiavone (ITA) 76 (5) 64
Karolina Pliskova (CZE) b. Karin Knapp (ITA) 67 (4) 64 10-8
Caroline Garcia (FRA) b. (14) Sara Errani (ITA) 26 76 (3) 75
(12) Flavia Pennetta (ITA) b. Jana Cepelova (CZE) 62 63

Secondo turno
Alison Riske (USA) b. Camila Giorgi (ITA) 75 62
Lauren Davis (USA) b. (12) Flavia Pennetta (ITA) 64 76 (4)