Soffre nel primo set, incanta nel terzo, con una volée in tuffo alla Becker (ad annullare un secondo set-point!) e una demi-volée alla Rafter, nel tie-break conclusivo, da far spellare le mani, e alla fine vola al terzo turno.

TUTTI I RISULTATI DI WIMBLEDON

TABELLONE MASCHILE

TABELLONE FEMMINLE

Da applausi la sua prestazione di Fabio Fognini contro il 26enne Tim Puetz, numero 251 della classifica Atp, che tuttavia come tutti i tedeschi sull’erba è un avversario da non sottovalutare, anche se è cresciuto nei college americani. Il ligure si è imposto in quattro set: 2-6, 6-4 7-6 (6) 6-3 in due ore e 40 minuti. Fabio è partito male cedendo subito il turno di battuta a Puetz. Primo set da dimenticare, poi l’azzurro ha preso il sopravvento cominciando soprattutto a rispondere meglio a un rivale dotato di un ottimo servizio anche se a corrente alternata (19 ace in totale e 7 doppi falli). Nel secondo set break del 27enne ligure al quinto game, quindi 6-4 dopo aver avuto un set point già sul 5-3. Il capolavoro Fabio lo ha messo a segno nel tie break della terza partita: è andato sotto 6-4 e ha annullato i due set point. In particolare il secondo ha strappato il boato del pubblico: volée in tuffo di rovescio in perfetto stile Becker, come detto, degli anni d’oro. Nel quarto set la solita partenza un po’ distratta: per fortuna è però arrivato l’immediato contro break dell’uno a uno, per poi allungare sul 4-1. Sul 4-2 Fabio ha annullato con una seconda sulla riga una pericolosa palla break che avrebbe consentito al tedesco di rifarsi sotto, quindi ha chiuso 6-3 annullandone altre due (Puetz era 40-15 sul servizio dell’azzurro). Fognini ha così eguagliato il suo miglior risultato ai Championships: anche nel 2010 aveva raggiunto il terzo turno battendo tra gli altri Fernando Verdasco (quarti nel 2013 per lo spagnolo). Venerdì lo attende il gigante sudafricano Kevin Anderson (è alto 197 cm), 28 anni, numero 18 mondiale e 20 del seeding, che sull’erba londinese aveva raggiunto il terzo turno anche nel 2013. Due i precedenti con una vittoria per parte: successo di Anderson nel 2009 proprio sull’erba al Queen’s (63 76) e rivincita di Fabio nel 2011 sulla terra rossa a Monte Carlo (36 62 62).

Giovedì tocca all’altro azzurro in corsa al secondo turno. Simone Bolelli, ripescato come lucky loser. Il 28enne bolognese martedì al debutto ha superato in quattro set il giapponese Tatsuma Ito, 26 anni e numero 129 del ranking, partito dalle qualificazioni: 7-5, 7-6 (3) 3-6, 7-6 (5) dopo due ore e 59 minuti. Bolelli, che sull’erba londinese vanta il terzo turno nel 2008 e nel 2011, troverà Philipp Kohlschreiber, numero 28 del ranking (è 22 del seeding), che conduce 2-1 nei precedenti. Il trentenne tedesco ai Champioships ha raggiunto i quarti nel 2012.

 

RISULTATI ITALIANI:

Primo turno
Edouard Roger Vasselin (FRA) b. Filippo Volandri (ITA) 76 (1) 62 64
(16) Fabio Fognini (ITA) b Alex Kuzentsov (USA)  26 16 64 61 9-7
Leonardo Mayer (ARG) ) b. (25) Andreas Seppi (ITA) 63 26 46 76 (5) 64

(4) Roger Federer (SUI) b. Paolo Lorenzi (ITA) 61 61 63

(LL) Simone Bolelli (ITA) b. Tatsuma Ito (JPN) 75 (76 (3) 36 76 (5)

Secondo turno
(16) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Tim Puetz (GER) 26 64 76 (6) …
(LL) Simone Bolelli (ITA) c. (22) Philipp Kohlschreiber (GER)

Terzo turno
(16) Fabio Fognini (ITA) c. (20) Kevin Anderson (SAF)

RISULTATI ITALIANE:

Primo turno
Camila Giorgi (ITA) b. Alexandra Cadantu (ROU) 61 76 (5)
Donna Vekic (CRO) b. (21) Roberta Vinci (ITA) 64 46 64
(11) Ana Ivanovic (SRB) b. Francesca Schiavone (ITA) 76 (5) 64
Karolina Pliskova (CZE) b. Karin Knapp (ITA) 67 (4) 64 10-8
Caroline Garcia (FRA) b. (14) Sara Errani (ITA) 26 76 (3) 75
(12) Flavia Pennetta (ITA) b. Jana Cepelova (CZE) 62 63

Secondo turno
Camila Giorgi (ITA) c. Alison Riske (USA)
(12) Flavia Pennetta (ITA) c. Lauren Davis (USA) - 4° match sul Court 4 dalle ore 12.30 italiane