LONDRA – Per carità, le giornate no, sull’erba di Wimbledon, sono capitate a tutti i più grandi tennisti della storia, tra cui Boris Becker, sconfitto al 2° turno, da bi-campione uscente, dall’australiano Doohan nel 1987, mentre nel 2002 un Pete Sampras già in declino e battuto un anno prima proprio da Roger Federer, cedeva a un altro svizzero, questo sconosciuto, Gerg Bastl.

Ma per Rafa Nadal (foto InfoPhoto) quella di ieri è stata, probabilmente, l’eliminazione più clamorosa della carriera, visto che per la prima volta non è riuscito a superare un primo turno a un torneo Slam: a metterlo ko il belga Steve Darcis, numero 135 del mondo! Si è imposto per 7-6, 7-6, 6-4 in 2 ore e 55 minuti, con pieno merito. Rafa aveva messo le mani avanti due giorni fa dicendo che l’erba è la superficie che mette maggiormente in crisi le sue ginocchia. Ma nessuno poteva immaginare una sorpresa del genere. Ora per Roger Federer si apre un’autostrada, visto che fino alle semifinali non troverà più (a meno di altre sorpresissime) grandissimi avversari, con lo spagnolo che sarebbe dovuto essere suo antagonista nei quarti di finale della parte bassa del tabellone….

Per quanto riguarda gli italiani, hanno passato il primo turno Flavia Pennetta, Karin Knapp e Camila Giorgi, mentre sono stati eliminati Sara Errani, Paolo Lorenzi Fabio Fognini. Oggi in campo Seppi, Bolelli, Camerin, Vinci e Schiavone.

Per la presentazione di Wimbledon 2013, cliccate qui.