Ora è ufficiale. Mirko Vucinic ha deciso di rimanere a Torino e di non abbandonare la Vecchia Signora. Il giocatore e il suo agente lo hanno comunicato alla società.  Sembra finire così una lunga telenovela di questa sessione di calciomercato.

L’attaccante montenegrino vuole giocarsi le sue chance con la maglia bianconera. I campioni d’Italia sono in testa alla classifica di serie A e potranno disputare l’Europa League. La finale di questa competizione sarà proprio allo Juventus Stadium. L’idea di potere lottare per tutti questi obiettivi e la volontà di non abbandonare l’Italia per motivi familiari potrebbero avere influito fortemente su questa presa di posizione del calciatore.

Con il probabile arrivo di Osvaldo, dopo la fine di questa sessione di calciomercato Conte potrebbe addirittura trovarsi con sei attaccanti: Tevez, Llorente, Osvaldo, Vucinic, Giovinco e Quagliarella. Sarà interessante seguire l’evolversi della situazione che riguarda il bomber partenopeo, ora in vantaggio negli exit pole di coloro che potrebbero lasciare la Juve.

Le ultime settimane non saranno certamente state semplici per il calciatore. Tutto inizia con l’interessamento dell’Arsenal e di altre società della Prmeier League, poi lunedì 20 gennaio giunge come un fulmine a ciel sereno una vera e propria bomba di mercato: lo scambio tra Juventus e Inter che coinvolge Mirko Vucinic e Fredy Guarin. L’attaccante svuota il suo armadietto di Vinovo e si precipita a Milano per definire i dettagli della situazione. Quando la trattativa sembra essere ormai conclusa, avviene un incredibile colpo di scena, l’Inter si sfila dall’affare e lo fa saltare. Ricomincia il calvario di Mirko. Il numero nove della Juve torna a Torino e riprende ad allenarsi a Vinovo, ma separato dai compagni. Riprendono i contatti con varie altre società. Per lui si parla di Monaco, nuovamente di Arsenal, ancora di Inter e di Valencia, ma alla fine Mirko deicide di non abbandonare la Vecchia Signora.