Tre favorite e una mina vagante. Dopo un primo turno ricco di pathos, nella seconda giornata dei quarti di finale playoff maschili di serie A1 le squadre più attese (e a questo punto bisogna aggiungere al lotto anche Modena, a pieno diritto) si impongono in gara2, chiudono le rispettive serie al meglio delle tre partite, sul 2-0, evitano una pericolosa “bella” e volano in semifinale: stiamo parlando di Macerata, Piacenza, Perugia e, appunto, Modena, che ha rappresentato l’unica vera sorpresa (parziale) di questo inizio di post season. Trento, infatti, campione d’Italia in caria e finalista-scudetto da ben sei anni, questa volta si arrende già al primo turno, certo non senza combattere, ma lascia comunque la post-season che conta con largo anticipo. Ora giocherà per il 5° posto.

Andiamo con ordine. Intanto, ecco i risultati di gara 2

Quarti di Finale Play Off Serie A1 UnipolSai

Casa Modena – Diatec Trentino 3-1 (25-18, 25-20, 21-25, 27-25). Serie: 2-0.

Altotevere Città di Castello – Copra Elior Piacenza 0-3 (20-25, 22-25, 21-25). Serie: 0-2.

Bre Lannutti Cuneo – Sir Safety Perugia 1-3 (20-25, 25-17, 20-25, 21-25). Serie: 0-2.

Calzedonia Verona-Cucine Lube Banca Marche Macerata 0-3 (18-25, 18-25, 13-25). Serie: 0-2.

SEMIFINALI:

Macerata-Modena;

Piacenza-Perugia.

CLASSIFICA FINALE REGULAR SEASON

UN ANNO FA IL TERZO SCUDETTO DI TRENTO

CALENDARIO PLAYOFF QUARTI DI FINALE

Dichiarazioni e tabellini tratti da www.legavolley.it che ringraziamo!

ALTOTEVERE CITTÀ DI CASTELLO – COPRA ELIOR PIACENZA 0-3 (20-25, 22-25, 21-25) -

ALTOTEVERE CITTÀ DI CASTELLO: Franceschini, Fromm 17, Carminati, Corvetta 2, Dolfo, Massari 12, Tosi (L), Piano 5, Van Walle 5, Rossi 2. Non entrati Lensi, Lo Bianco, Marchiani. All. Radici.

COPRA ELIOR PIACENZA: Marra (L), Le Roux, Papi 10, Fei 5, Kaliberda 10, Simon 13, Tencati, Vettori 22, De Cecco 2. Non entrati Partenio, Smerilli, Zlatanov, Husaj. All. Monti.

ARBITRI: Pol, Tanasi.

NOTE – durata set: 25′, 26′, 26′; tot: 77′.

Finisce l’avventura dell’Altotevere Città di Castello nei Play Off Scudetto Serie A1 UnipolSai, battuta da una Copra Elior Piacenza presentatasi in Umbria in grande spolvero e intenzionata a chiudere immediatamente la Serie. Meraviglioso il colpo d’occhio offerto dal PalaKemon tutto esaurito all’inizio del match, con uno striscione che ricorda una frase di Andrea Joan, il figlio prematuramente scomparso del Presidente della squadra tifernate. Al via nessuna novità rispetto ai sestetti di gara 1 di giovedì scorso.

Nel 1° set i padroni di casa vanno anche avanti 16-13, poi sbagliano un po’ troppo e consentono il recupero a Perugia, trascinata soprattutto dagli ace di Vettori. Chiude un devastante primo tempo di Simon. Nel 2° set l’Altotevere tiene fino al 17-19, ma un’infrazione di doppio palleggio sanzionata a Piano sul 19-20 consente a Piacenza di mantenere le distanze e di andare poi a chiudere il set con Papi e Simon sugli scudi (22-25). Nell’ultimo parziale il Copra scappa sul 7-9 poi non si volta più indietro. Si chiude con l’errore al servizio di Van Walle.

MVP: Luciano De Cecco.

Denys Kaliberda (Copra Elior Piacenza): “Siamo stati molto bravi. Partire male in questa gara avrebbe voluto dire probabilmente perderla, ma il nostro servizio ha funzionato molto bene, nel primo set grazie a Vettori, nel secondo grazie a Simon. Ora sotto con le semifinali, con Perugia sarà molto difficile, ma siamo consapevoli delle nostre qualità”.

Jacopo Massari (Altotevere Città di Castello): “Il nostro bilancio è sicuramente positivo, primo perché abbiamo raggiunto i Play Off, secondo perché sia all’andata che al ritorno abbiamo lottato alla pari con quella che a mio parere è la squadra più in forma del Campionato”.

CASA MODENA – DIATEC TRENTINO 3-1 (25-18, 25-20, 21-25, 27-25) -

CASA MODENA: Manià (L), Sala 5, Sket 4, Deroo 8, Kampa, Bartman 15, Beretta 9, Mossa De Rezende 2, Kovacevic 6, Ngapeth 16. Non entrati Donadio, Bossi, Hendriks. All. Lorenzetti.

DIATEC TRENTINO: Sintini 2, Birarelli 4, Solé 14, Ferreira 5, Suxho 1, De Paola, Lanza 10, Sokolov 22, Colaci (L), Fedrizzi 8. Non entrati Thei, Burgsthaler, Van Dijk. All. Serniotti.

ARBITRI: Sampaolo, Pasquali.

NOTE – Spettatori 4600, incasso 43000, durata set: 25′, 27′, 27′, 32′; tot: 111′.

Casa Modena vola in Semifinale dei Play Off Serie A1 UnipolSai superando 3-1 la Diatec Trento in Gara 2 dei Quarti di Finale. Un match bellissimo vissuto con il fiato sospeso fino all’ultimo punto e con un finale thrilling. I gialloblù di casa dopo aver vinto nettamente i primi due parziali hanno subìto la rimonta di una Trento rigenerata dagli ingressi di Sintini e Fedrizzi. Poi il finale di 4° set con Casa Modena capace di rimontare e vincere dal 20-24. Si gioca davanti a ad oltre 4500 spettatori, un mare tutto giallo per un PalaCasaModena che è uno spettacolo nello spettacolo già prima del fischio d’inizio.

MVP: Uros Kovacevic

Chiamate del Video Check

Angelo Lorenzetti (allenatore Casa Modena): “Siamo felicissimi. Volevamo questa Semifinale, Modena se la meritava. Abbiamo ricreato quell’empatia con l’ambiente che c’era l’anno scorso e che quest’anno invece, per colpa nostra, non c’era stata. Oggi abbiamo avuto anche un po’ di fortuna, soprattutto nel finale di 4° set: forse ci siamo ripresi la sfortuna che ci aveva accompagnato l’anno scorso nei Quarti con Cuneo. Macerata? E’ un colosso e noi, tutti insieme, ci proveremo. Oggi ci siamo divertiti molto in questo palazzo, vorremmo giocarci almeno altre due volte”.

Roberto Serniotti (allenatore Diatec Trentino): “Dopo un buon avvio poi ci siamo persi, la testa non era fresca e questo deriva dall’insicurezza che ti dà il periodo degli ultimi mesi con tutte le traversie che abbiamo passato. Avremmo dovuto andare avanti 1-0 sia Gara 1 che Gara 2. Adesso dobbiamo continuare a fare il nostro lavoro al massimo per onorare l’impegno anche dei Play Off per il 5° posto”.

BRE LANNUTTI CUNEO – SIR SAFETY PERUGIA 1-3 (20-25, 25-17, 20-25, 21-25) -

BRE LANNUTTI CUNEO: Rauwerdink, Antonov 12, Marchisio (L), Gonzalez 4, De Pandis (L), Casadei 16, Kohut 3, Alletti 5, De Togni 6, Rouzier, Maruotti 15. Non entrati Coscione. All. Piazza.

SIR SAFETY PERUGIA: Buti 13, Paolucci, Petric 14, Della Corte, Giovi (L), Cupkovic 19, Mitic 4, Vujevic 7, Atanasijevic 5, Semenzato 7. Non entrati Barone, Della Lunga, Fanuli. All. Kovac.

ARBITRI: Sobrero, Boris.

NOTE – Spettatori 2200, incasso 9300, durata set: 25′, 26′, 31′, 28′; tot: 110′.

Al PalaBreBanca, Gara 2 dei Quarti di Finale Play Off UnipolSai finisce a favore della Sir Safety Perugia che accede così alle Semifinali Scudetto. Per la Bre Lannutti Cuneo ora si apre l’impegno dei Play Off 5° Posto UnipolSai.

Il primo set inizia con i perugini in vantaggio (6-11), che mantengono le distanze (11-15). La Bre Banca Lannutti però non cede il passo e con la diagonale di Maruotti, si porta a -2 (15-17). Errore in battuta per Perugia (17-18). Gli ospiti avanzano con determinazione e si aggiudicano il set con un muro di Vujevic-Semenzato. Nel secondo parziale sono ancora i perugini a partire avanti (2-4), ma Cuneo recupera e va in parità (6-6), per poi allungare (8-6). Maruotti a segno (10-7). Ace di Gonzalez (12-7). Ancora Maruotti (13-7). La Bre Lannutti mantiene il vantaggio (17-12). Avanti tutta per Cuneo che si porta sul 21-15, per allungare (23-16). Set ball (24-17). Il muro di Kohut pareggia i conti (25-17).

Si torna in campo per la terza frazione di gioco con entrambe le tifoserie che sostengono a suon di tamburi le proprie formazioni. Parte bene Perugia (2-5), ma Cuneo non molla (7-8). Al time out tecnico la Sir Safety è avanti di tre lunghezze. Reazione immediata della Bre Lannutti (13-13), ma i perugini allungano (13-17). Il gioco prosegue in favore degli umbri (16-23). Il set si chiude a favore degli ospiti. Due set ad uno in favore della Sir Safety Perugia. Il quarto parziale inizia in sostanziale parità (9-9), poi al time out tecnico gli ospiti vanno a +1 (11-12). Si gioca punto a punto, poi Perugia allunga (15-18). Il muro di Cuneo riequilibra la situazione (18-19), ma non basta (18-21). Reazione per la Bre Lannutti (20-22). Il match si chiude a favore degli umbri: Semifinale alla Sir Safety Perugia. La Bre Lannutti dovrà ora vedersela contro la Tonno Callipo, nel Play Off Quinto Posto.

MVP dell’incontro, Simone Buti, con 13 punti al suo attivo.

Dore Della Lunga (Sir Safety Perugia): “Siamo molto contenti del risultato. E’ stata una partita strana, noi avevamo qualche problemino fisico e abbiamo dovuto giocare con un modulo del tutto nuovo, che non avevamo mai utilizzato in Campionato. Siamo stati bravi ad aggiudicarci il match. Mi spiace aver eliminato Cuneo, società che conosco bene, ma credo che per come abbiamo giocato finora ce lo siamo meritato. Ora in semifinale dovremo vedercela con Piacenza, formazione con cui non siamo ancora riusciti a vincere, ma ce la metteremo sicuramente tutta!

Aimone Alletti (Bre Lannutti Cuneo): “Ci abbiamo creduto e provato fino alla fine. Loro hanno tirato fuori dalla panchina la “carta” Cupkovic, che ha disputato una partita molto buona. Sono stati più bravi e hanno meritato la vittoria. Ora dobbiamo concentrarci sulle prossime gare contro Vibo”. 

CALZEDONIA VERONA – CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA 0-3 (18-25, 18-25, 13-25) -

CALZEDONIA VERONA: Zingel 3, Blasi, Pesaresi (L), Ter Horst 11, Coali, Gasparini 7, White 4, Boninfante 1, Bellei 4, Kovacevic 3, Anzani 2. Non entrati Centomo, Gonzalez. All. Giani.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Henno (L), Parodi 8, Zaytsev 17, Stankovic 7, Kovar 6, Kurek, Baranowicz 4, Podrascanin 6. Non entrati Patriarca, Provvisiero, Monopoli, Giombini, Bulfon. All. Giuliani. ARBITRI: Santi, Saltalippi. NOTE – durata set: 22′, 28′, 21′; tot: 71′.

Gara 2 tra le mura amiche del PalaOlimpia non sorride alla Calzedonia Verona, superata dalla Cucine Lube Banca Marche Macerata per 0-3 (18-25, 18-25, 13-25), molto più nettamente rispetto a gara 1. L’opposto Ivan Zaytsev nominato dalla stampa MVP del match e top scorer di gara con 17 punti, di cui 2 ace – 78% di positività in attacco. Boninfante e compagni, eliminati quarti nella corsa ai Play Off Scudetto UnipolSai dai primi in classifica di Regular Season, avranno la possibilità di rifarsi nei Play Off per il 5° posto: la prima gara, in trasferta, vedrà infatti gli scaligeri impegnati sul campo di Ravenna domenica 6 aprile; il ritorno si giocherà invece al PalaOlimpia domenica 13 aprile.

Dante Boninfante (Calzedonia Verona): “Rispetto a gara 1 ci è mancato tutto. A turno abbiamo contribuito a rendere più facile la partita a loro, a partire dalla battuta. Non sono per niente soddisfatto. Di per sé la Lube è una squadra fortissima, non possiamo regalargli anche dei punti. Abbiamo giocato male, non c’è molto da dire. Non siamo stati la stessa squadra aggressiva di gara 1”.

Dragan Stankovic (Cucine Lube Banca Marche Macerata): “Abbiamo fatto molto meglio rispetto a gara 1, non c’è che esserne soddisfatti. Siamo subito partiti bene, poi nel secondo set abbiamo giocato alla pari ma ancora una volta siamo riusciti a staccarci e a guadagnare un vantaggio importante. Siamo migliorati nell’approccio rispetto a gara 1. Ora riposiamo una buona settimana aspettando la prossima sfida”.