Inizio con il botto per lo spettacolo e gli amanti della pallavolo: la Finale scudetto maschile 2014 è una meraviglia in gara1, con la Lube Banca Marche Macerata brava a imporsi 3-2 (18-25, 25-21, 23-25, 25-16, 15-9) in rimonta (ma gli ultimi due set non sono stati troppo combattuti…) dopo essersi trovata invece sotto 1-2, contro una Sir Safety Perugia che ha poco da rimproverarsi. Tensione, intensità, rimonte, potenza, classe: ci sono tutti gli ingredienti giusti!

Come nella serie di semifinale contro Modena il polacco Bartosz Kurek entra dalla panchina e fa la differenza. Subentra a Kovar entra in gara da subito e regala centimetri e peso a muro e attacco Lube. Piazza 4 muri, con il 67% in attacco (16 su 24, 0 muri subiti, 1 solo errore), 2 ace al servizio (e 5 errori su 15 battute). Meno efficace in ricezione (14% prf e 29% positiva, 1 errore), ma comunque decisivo.

CLASSIFICA FINALE REGULAR SEASON

UN ANNO FA IL TERZO SCUDETTO DI TRENTO

CALENDARIO PLAYOFF FINALI

Oltre 4.000 persone al PalaBaldinelli, Macerata ovvia favorita dopo aver vinto anche la regular season e Perugia rivelazione del torneo che vuole però stupire fino in  fondo e che ha vinto due dei tre scontri diretti con la Lube.

E ci riesce: primo set vinto in carrozza grazie a un grande Atanasijevic, sia in attacco (67%, 7 punti) che al servizio. Perugia subito avanti, non si guarda più indietro e chiude 18-25. Zaytsev per la Lube è in campo nonostante l’infortunio al polpaccio destro, fasciato. Entra anche Kurek per Parodi, in difficoltà soprattutto in ricezione (e quando serve Buti in jump-flot…), ma cambia poco.Kurek resta in campo fin dall’inizio nel secondo set, lui e Zaytsev trascinano una non brillante Macerata al pareggio.

Terzo set bellissimo, al cardiopalma: Perugia va avanti, la Lube ricuce lo strappo, sul 20-23 sembra però nuovamente finita, ma arrivano tre punti consecutivi dei padroni di casa firmati Zaytsev e Kurek, prima dello 0-2 che chiude il parziale: Atanasijevic senza paura da posto 2 e poi l’ace coraggioso all’incrocio delle righe di Petric, 1-2 Perugia!

Nuovo cambio di protagonisti nella quarta frazione: Macerata sempre avanti fin dall’inizio con Hubert Henno grande protagonista in difesa e Bartosz Kurek a martellare da ogni parte del campo. Perugia cambia la squadra, ma senza trovare il bandolo della frazione: ed è due pari. Non c’è storia nel tiebreak: Macerata con Kurek sugli scudi scappa subito e va sull’1-0, domenica si replica a Perugia.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA – SIR SAFETY PERUGIA 3-2 (18-25 25-21 23-25 25-16 15-9)