Se c’è una virtù che non è mai mancata alla Futura targata Carlo Parisi, è la capacità di saper cogliere le occasioni: due Finali CEV giocate, due successi (2010-2012); un’annata in cui tutto funzionava bene, con una super squadra ovviamente, 2011-2012, ed ecco tre trofei in bacheca, con lo Scudetto. Adesso, l’occasione più ghiotta, che già avevamo pronosticato dai playoff a 12: guardando il tabellone e gli accoppiamenti, c’era spazio per raggiungere la finalissima di Champions League, traguardo storico e preziosissimo. Detto, fatto.

STORIA

La Unendo YamamaY Busto Arsizio si giocherà oggi l’ultimo atto della massima rassegna continentale per club per la prima volta nella sua storia, alle 18 nell’Azoty Arena di Stettino, dopo aver superato in semifinale per 3-0 le padrone di casa del Chemik Police, sostenute dai 5000 festanti tifosi polacchi. Partita perfetta per Marcon e compagne, capaci di domare l’iniziale foga di Glinka e socie (4-0 al fischio iniziale) e vincere i primi due set con grande concentrazione e qualità nei momenti cruciali; più in scioltezza il terzo parziale, con il Police ormai scorato.

PARTITA

La chiave della gara? Non una: la battuta ha colpito i punti deboli avversari, il muro-difesa ha funzionato alla perfezione, l’attacco ha sempre fornito le giuste opportunità a una Wolosz esaltata dall’aria di casa. Diouf (19 punti, determinante soprattutto nel finale di secondo set, quando ha annullato due set-ball alle avversarie), ha contribuito con ottima percentuale al successo biancorosso, Havelkova (17 con il 42%) ha messo in campo tutta l’esperienza internazionale e la sua qualità di gioco, con un primo set davvero da maestra e una continuità davvero importante. A muro le farfalle hanno davvero toccato ogni palla con Pisani e soprattutto Lyubushkina scatenata (9 punti e 4 muri per la russa), incantevole nel concitato finale di secondo set. Leonardi e Marcon hanno infine raccolto tanto in seconda linea, togliendo veramente ogni sicurezza alle padrone di casa, cui non sono bastati gli spunti di Glinka (15) e Veljkovic (13).

CHEMIK POLICE-UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 0-3 (21-25, 25-27, 21-25).

POLICE: Werblinska 8, Zenik (L), Bednarek Kasza 1, Glinka Mogentale 15, Bjelica 8, Veljkovic 13, Kowalinska 1, Ognjenovic 4. All.: Cuccarini.
BUSTO ARSIZIO: Lyubushkina 9, Leonardi (L), Marcon 6, Perry, Camera, Diouf 19, Wolosz 2, Havelkova 17, Pisani 4. All.: Parisi.