Non si ferma più la tennista tarantina. Terzo piazzamento nei quarti di finale in questo 2016 per Roberta Vinci. Dopo Brisbane e San Pietroburgo (in Russia ha poi vinto il titolo), l’azzurra è tra le migliori otto anche al “Qatar Total Open“, ricco torneo WTA Premier 5 dotato di un montepremi di 2.818.000 dollari in corso sui campi in cemento dell’ultra moderno Khalifa International Tennis Complex di Doha. Al terzo turno la 33enne tarantina, nona testa di serie e numero 10 del ranking mondiale – ma da lunedì grazie ai punti del Qatar salirà in nona posizione ( e scavalcando Flavia Pennetta sarà per la prima volta la numero uno d’Italia) -, ha sconfitto per 7-5, 6-1, i poco meno di un’ora ed un quarto di partita, la wild card turca Cagla Buyukakcay, numero 161 del ranking mondiale, che martedì aveva eliminato la ceca Lucie Safarova, numero 12 Wta e settima testa di serie, campionessa uscente, al rientro nel circuito dopo un lungo stop dovuto ad un’infezione batterica.

PARTITA

Primo set caratterizzato da quattro break in avvio con la turca che è la prima a tenere la battuta e ad allungare sul 4-2: a questo punto la pugliese si scuote ed infila tre game consecutivi salendo 5-4. Sul 6-5 arriva un primo set point per Roberta ma un gatto decide di fare invasione di campo! La Vinci fallisce la chance ma sul secondo set point non perdona. Secondo parziale a senso unico con Roberta che ritrova anche il servizio: vola 5-0 e poi chiude 6-1. Giovedì nei quarti – i secondi a Doha, dopo quelli raggiunti nel 2006 – Roberta troverà la polacca Agnieszka Radwanska, numero 3 Wta e terza favorita del seeding: la 26enne di Cracovia è avanti per 7-2 nei precedenti ma l’azzurra ha vinto l’ultima sfida, giocata quasi un anno e mezzo fa al secondo turno di Pechino. Qualora riuscisse a battere Aga, Roberta si arrampicherebbe fino alla sesta posizione del ranking mondiale.