Dopo Carlitos Tevez anche Arturo Vidal. E’ tempo di paternità in casa Juventus.

Pochi giorni fa è nato il primo figlio maschio dell’Apache, Lito Junior e, qualche ora dopo, il papà non ha esitato a esultare con il ciucio in bocca dopo aver realizzato un fantastico gol a San Siro contro il Milan.

Ora un altro fiocco in casa Juve. Questa volta è il turno di Vidal. Nella mattinata Maria Teresa ha dato alla luce la piccola Elisabetta, secondogenita del Guerriero (la coppia aveva già un pargolo, Alonso). A darne l’annuncio è il profilo Twitter dei Campioni d’Italia ‘@Kingarturo23è di nuovo papà: questa mattina è nata Elisabetta. Immancabili le nostre e le vostre congratulazioni!’  ed anche il loro sito ‘E’ nata Elisabetta, congratulazioni Arturo’.

Ora i tifosi bianconeri si augurano che domenica, nella sfida contro la Fiorentina, Vidal possa festeggiare la nascita della figlia proprio come ha fatto Tevez a Milano. Il  giocatore, rientrato un po’ acciaccato dall’impegno con la nazionale cilena, sarà comunque disponibile per la sfida ai viola. In questa gara mancherà Andrea Pirlo, squalificato, quindi vi dovrebbe essere un centrocampo centrale composto dal Guerriero, Marchisio e Paul Pogba. La Juventus ricorda quanto accadde nel match di andata e non vuole assolutamente che si ripeta una situazione simile.

Non si può proprio dire che la settimana che precede uno scontro tra i bianconeri e la Fiorentina sia indifferente a Vidal. Prima della sfida di ottobre, il cileno ritardò il rientro dopo l’impegno con la nazionale. Ciò gli costò una multa salata e la panchina al Franchi. Questa volta è il turno della nascita della figlia, Elisabetta. Considerato che, dopo la sfida di domenica, la Juve incontrerà la squadra viola altre due volte nel giro di pochi giorni, chissà cosa penserà Arturo.

Intanto proseguono le voci di mercato che riguardano proprio Vidal. In Spagna si parla sempre di più di un interesse del Barcellona per il Guerriero. El Mundo Deportivo ha pubblicato un elenco di calciatori che potrebbero approdare alla Corte di Tata Martino. Tra questi vi è anche il nome del cileno.