Dopo la prestazione incolore contro un non irresistibile Feyenoord nei sedicesimi di finale di Europa League, la Roma torna con la testa al campionato per tentare di insidiare la capolista Juventus. La Vecchia Signora non è infatti parsa brillantissima nelle ultime uscite, pur avendo portato a casa – a fatica – 3 punti nell’anticipo di venerdì sera con l’Atalanta. Fondamentali quindi i tre punti per mantenere vivo il sogno Scudetto.

Prossimo appuntamento domenica, ore 15, allo Stadio Bentegodi contro il Verona. Vediamo le probabili formazioni del match.

VERONA Davanti alla porta di Benussi, Mandorlini schiera la solita difesa a quattro composta da Pisano, Brivio, uno fra Marques e Sorensen e il rientrante Marquez. Fermi per problemi fisici Sala e Valoti, a centrocampo Mandorlini opterà, con molta probabilità, per il trittico Greco, Tachtsidis e Halfredsson. In avanti il tridente sarà composto dall’unica punta Toni affiancata da Juanito Gomez a sinistra e Christodoulopoulos a destra.

ROMA Dopo aver lasciato il posto al collega Skorupski per l’impegno europeo, tra i pali torna Morgan De Sanctis. Davanti all’estremo difensore ex Napoli, si posiziona la linea difensiva a quattro composta da uno fra Astori e Yanga Mbiwa con Manolas al centro, Holebas a sinistra e Florenzi adattato terzino destro. A centrocampo spazio dal primo minuto per Pjanic, e in ballottaggio De Rossi, Nainggolan e Keita per due maglie da titolari. Davanti capitan Totti dovrebbe partire dall’inizio (in ballottaggio con Doumbia), e sarà affiancato da Ljajic e Gervinho.

VERONA (4-3-3) Benussi; Pisano, Marques, Marquez, Brivio; Greco, Tachtsidis, Halfredsson; Juanito Gomez, Toni, Christodoulopoulos. All. Mandorlini.

ROMA (4-3-3) De Sanctis; Florenzi, Astori, Manolas, Holebas; Nainggolan, De Rossi, Pjanic; Ljajic, Totti, Gervinho. All. Garcia