Dopo la grande vittoria casalinga contro l’Inter, la Juventus è impegnata nella difficile trasferta del Bentegodi dove affronterà il Verona. In serie A la squadra di Conte è devastante. Diciannove vittorie, due pareggi e una sconfitta è l’incredibile e formidabile cammino bianconero in campionato. La Vecchia Signora non vuole interrompere questa magnifica corsa neanche nella trasferta veneta. La Roma, seconda in classifica quindi immediata inseguitrice dei campioni d’Italia, è distanziata di 9 lunghezze, ma ha una partita in meno. I gialloblù sono una compagine davvero forte. Con 35 punti frequentano le zone alte della graduatoria e, soprattutto sul loro campo, rappresentano un ostacolo davvero rognoso. L’ultima occasione in cui le due squadre si sono affrontata nella città veneta risale al campionato di serie B 2006/2007. Gli attuali campioni d’Italia si imposero 1-0 con la rete del difensore Boumsong. L’ultima volta che le due compagini si sono sfidate in serie A è stata nel 2001/2002. La gara terminò con un pareggio, 2-2. I gol furono di Colucci e Camoranesi per i padroni di casa ai quali risposero Tudor e Trezeguet per gli ospiti. Nell’attuale stagione la sfida di andata terminò 2-1 per i campioni d’Italia che si imposero in rimonta. Alla rete di Cacciatore ribadirono Tevez e Llorente.

La Juventus giunge a Verona con Barzagli unico indisponibile. Conte decide di convocare per la prima volta Osvaldo ed esclude Quagliarella dalla lista. Il tecnico pugliese conferma il 3-5-2. Dopo aver scontato un turno di squalifica Buffon torna tra i pali della porta bianconera. Nel terzetto difensivo dovrebbero giocare Bonucci, Chiellini e Caceres. Sulle corsie laterali dovrebbe esserci spazio per Lichtsteiner a destra e Asamoah a sinistra. Nel cuore del centrocampo si va verso la conferma del terzetto Vidal, Pirlo e Pogba, ma attenzione alla possibile scelta di Marchisio nell’undici titolare. In attacco dovrebbe esserci la coppia composta da Llorente e Carlitos Tevez. Nel match di andata  il Navarro realizzò la sua prima rete in serie A. Mandorlini deve fare a meno degli indisponibili Maietta, infortunato come all’andata, e Rabusic per motivi burocratici. Il tecnico scaligero dovrebbe schierare il 4-3-3. Davanti a Rafael, la difesa potrebbe essere composta da Cacciatore (che segnò nella gara d’andata), Moras,  Marques e Albertazzi. A centrocampo dovrebbero esserci Romulo, Hallfredsson e chi vincerà il ballottaggio tra Cirigliano e Donati. Il tridente d’attacco potrebbe essere composto da Iturbe, Toni e Jankovic o Gomez. Dirigerà la gara Doveri della sezione di Roma.

Verona (4-3-3): Rafael, Cacciatore, Moras, Marques, Albertazzi, Romulo, Donati, Hallfredsson, Iturbe, Toni, Jankovic. All. Mandorlini.

Juventus (3-5-2): Buffon, Caceres, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah, Llorente, Tevez. All. Conte.