Col Latina si sono dati il cambio, ma una cosa è certa: Manolas-Vermaelen sarà la coppia difensiva giallorossa titolare di questa stagione, già al Dragão di Oporto per l’andata dei playoff di Champions (17 agosto). Campioni destinati a formare una solida partnership, legati però anche da intrecci di mercato.

PRESTITO CON DIRITTO DI RISCATTO

Vermaelen è arrivato dal Barcellona in prestito gratuito, con diritto di riscatto a dieci milioni di euro. Operazione astuta che dà a Spalletti un centrale di alto blasone, pagando di fatto solo l’ingaggio (3 milioni più bonus). Bersagliato in passato dagli infortuni, il 30enne belga è sicuro del ruolo da protagonista. Il Barcellona ha peraltro inserito nel contratto una clausola in tal senso. I blaugrana hanno al solito fatto bene i loro conti e si sono inoltre garantiti una corsia privilegiata laddove Manolas venisse ceduto in futuro.

CORSA PER MANOLAS

Vermaelen a costo zero è quasi un acconto per il greco, purché la Roma decida di lasciarlo partire. Il discorso dovrebbe comunque essere rinviato al prossimo mese di giugno. Certamente Manolas gode del gradimento di Luis Enrique e dirigenza spagnola, più che felici di accoglierlo nel loro organico. La Roma intanto prepara un nuovo contratto col giocatore, che potrebbe arrivare a settembre. Assieme all’agente Yiannis Evangelopoulos si vuole chiudere la pratica, evitando di entrare nel penultimo anno dell’accordo.

RINNOVO

Manolas va in scadenza nel 2019 e il club capitolino ha tutto l’interesse a concretizzare il rinnovo. Kostas guadagna attualmente 1,8 milioni, bonus compresi, ma le pretendenti abbondano. Dall’Inghilterra sono pronti ad offrirgliene 4, ragion per cui la proprietà americana cercherà di fargliene 3 a stagione, magari proprio tramite un sistema di bonus semplici. Se, a giugno 2017, servirà la solita cessione eccellente il Barcellona sarà dunque in prima fila con magari uno sconto di 10 milioni, quelli che servono a riscattare Vermaelen.