Dopo aver fatto sognare tutti gli appassionati di arti marziali miste lo scorso anno a Milano, Venator, promotion nata nel 2015 da un’idea di Alex Dandi e da Frank Merenda, torna a Rimini con una fight night da non perdere. Non ci sono i nomi altisonanti e internazionali dello scorso anno, ma ci sono tantissimi fighter italiani emergenti che stanno lasciando un segno da professionisti in questo sport che dà sempre grandissime emozioni. La scelta dei match è stata fatta da Alex Dandi, organizzatore della card, match maker oltre che voce della UFC in Italia, una garanzia di qualità insomma.

I match interessanti infatti sono davvero tanti, rimandiamo al programma completo della card pro a fondo articolo, ma alcuni sono davvero da non perdere. Ecco quelli che secondo noi meritano l’acquisto del biglietto:

Pesi leggeri (-70 kg): qui la sfida sarà tra l’attuale campione, Leonardo Zecchi (14 vittorie, 8 sconfitte ed un pareggio in carriera) che dovrà difendere la cintura contro lo svizzero Ivan “The Terrible” Musardo (24 vittorie, 10 sconfitte ed un pareggio). Il match per Zecchi sarà tutt’altro che facile, basta dire che Musardo è stato campione di una promotion tra le migliori in Inghilterra, la Cage Warriors dove ha combattuto anche l’attuale campione pesi leggeri UFC Conor McGregor. In carriera ha vittorie molto pesanti, per esempio contro Joseph Duffy per ghigliottina, e Duffy è uno dei pochi fighter ad aver battuto per sottomissione proprio McGregor (oltre a Nate Diaz).

Pesi piuma (-66 kg): anche nei piuma si prospetta un bellissimo match titolato tra il campione di Venator FC III, il riminese Federico “Fortigno” Mini opposto a Davide Gregorio “Grenade” La Torre. Entrambi sono fighter imbattutti in carriera e di grande talento. Mini ha 5 vittorie in carriera, ottenuto in modo vario, dal TKO alla submission, La Torre invece ha solo due match da pro, entrambi due vittorie ottenute per submission.

Catchweight a 76 kg: Danilo “Caterpillar” Belluardo (6-2) contro Stefano Paternò (6-1). Sono due dei fighter italiani con maggior talento e con tanti incontri in carriera nonostante la giovane età. Belluardo ha combattuto in Bellator (dove ha perso contro il fortissimo A.j. McKee) e FFC pur avendo soltanto 22 anni. Stefano Paternò lo scorso febbraio, contro i pronostici, ha battuto per TKO il più esperto Alessandro Botti. Come ricorda Alex Dandi, organizzatore dell’evento e speaker della manifestazione: “la caratteristica di Paternò è che combatte nei welter senza praticamente tagliare il peso, il che lo rende al momento una mosca bianca in un mondo di “weight cutting” estremi”. Un bel match tra due fighter che faranno parlare tanto di loro e che probabilmente vedremo presto anche combattere in promotion di altissimo livello.

Pesi welter (-77 kg): anche se non si tratta di un match titolato, ci sarà una bella battaglia nei welter. A confrontarsi nella gabbia Carlo “Semento” Pedersoli Jr (6-1), il nipote di Bud Spencer nonché partner di allenamento e amico di Alessio Di Chirico, ma soprattutto fighter di grande talento che affronterà il meno conosciuto Matteo Capaccioli (3-2). Pedersoli è sicuramente uno di quei prospetti da tenere d’occhio e con una bona prestazione contro Capaccioli potrebbe ambire ad un prossimo match con un fighter internazionale che lo possa mettere in evidenza anche agli occhi delle promotion di Oltreoceano (Bellator e UFC).

Questi sono solo alcuni dei match più interessanti che in totale saranno 8 per quanto riguarda i professionisti e 5 tra i dilettanti. L’inizio della card pro sarà a partite dalle 20:30 di sabato 27 Maggio 2017 a Bellaria- Igea Marina Sports Hall, questo il programma completo:

Venator Fight Night Rimini – 27 Maggio 2017 – Bellaria- Igea Marina

MAIN EVENT

Lightweight Title 5 X 5 – 155 lbs/70 kg
Ivan “The Terrible” Musardo (24-10-1) vs Leonardo Zecchi (14-8-1)
Arbitro: Bruni
Giudici: De Lauri, Riccardi, Spoto

CO-MAIN EVENT

Featherweight Title 5 X 5 – 145 lbs/66 kg
Gregorio Davide “Grenade” La Torre (2-0) vs Federico “Fortigno” Mini (5-0-1)
Arbitro: Bruni
Giudici: Basilio, Riccardi, Spoto

MAIN CARD PRO dalle ore 20:30

Welterweight 170 lbs/77 kg
Bartłomiej “Kura” Kurczewski (9-8) vs Giorgio “Italian Bear” Pietrini (6-4)
Arbitro: Bruni
Giudici: Basilio, Riccardi, Spoto

Middleweight 185 lbs/84 kg
Leonard “Oaca” Niculae (2-3) vs Pietro Penini (5-0-1, 1NC)
Arbitro: Basilio
Giudici: Bruni, Riccardi, Spoto

Catchweight 168 lbs/76 kg
Danilo “Caterpillar” Belluardo (6-2) vs Stefano Paternò (6-1)
Arbitro: Bruni
Giudici: Basilio, Riccardi, Spoto

Welterweight 170 lbs/77 kg
Andrea “Il Barbaro” Fusi (4-2) vs Angelo Rubino (4-3-1)
Arbitro: Bruni
Giudici: De Lauri, Riccardi, Spoto

Welterweight 170 lbs/77 kg
Carlo “Semento” Pedersoli Jr (6-1) vs Matteo Capaccioli (3-2)
Arbitro: Basilio
Giudici: De Lauri, Riccardi, Spoto

Lightweight 155 lbs/70 kg
Gianmarco “Jimmy” Gherla (2-1) vs Mattia “Molon labe” Galbiati (2-2)
Arbitro: Basilio
Giudici: De Lauri, Riccardi, Bruni