Pericolo scongiurato, ma che paura. Ha rischiato davvero grosso il bomber del Fenerbahce Robin Van Persie. Durante il match contro il Akhisar, in seguito a un duro scontro con un avversario, il calciatore ha riportato una bruttissima ferita all’occhio.

ATTIMI DI TERRORE

L’attaccante, noto dagli appassionati del calcio inglese per le felici parentesi con le maglie di Arsenal e Manchester United, ha rimediato una lesione oculare all’occhio sinistro dopo un contrasto di gioco con un avversario durante la partita vinta 3-1 in casa dell’Akhisar Belediye e sbloccata da un suo gol. Al 40′ Van Persie ha avuto la peggio in un contrasto, perdendo parecchio sangue. Il campione olandese ha abbandonato il campo in barella ed è stato trasportato in ospedale. Si è temuto addirittura che potesse perdere l’uso dell’occhio. Il cannoniere è stato trasportato fuori con tanto di fascia sull’occhio sinistro e subito dopo è stato trasferito in clinica, dove ha potuto ricevere ulteriori cure ed esami specifici. C’era apprensione per le sue condizioni, con il Fenerbahce che parlava di lesione oculare, rimandando gli aggiornamenti del caso. Poi qualche notizia più incoraggiante, con le notizie trapelate tendenti a scoraggiare l’ipotesi che il centravanti potesse perdere la vista.

ALLARME RIENTRATO

Timore definitivamente dissolto proprio nelle ultime ore in veste ufficiale. Intervenuto sulle condizioni del giocatore il medico della squadra turca, soddisfatta per il trionfo in campo, ma naturalmente allarmata sulle condizioni del proprio leader. “Robin ha ricevuto un colpo sull’occhio, che ha provocato una lacerazione e sanguinamento della palpebra – il commento rilasciato alla stampa -. Dopo il primo intervento è stato inviato in ospedale; ho appreso che c’è qualcosa di importante dai primi esami. Le condizioni sono buone”, ha infine fatto sapere il dottore del Fenerbahce qualche ora dopo l’infortunio di Robin Van Persie. Non resta che augurargli una pronta guarigione.