Prima Fellaini che, a causa delle fanciulle troppo aggressive di Liverpool, prende armi e bagagli e se ne va a Manchester. Poi Rafael Van der Vaart, che aggredisce la moglie Sylvie (foto by InfoPhoto) e lei dopo pochi giorni lo pianta. Lo stesso calciatore dell’Amburgo, ex Tottenham e Real Madrid, ha ammesso alla Bild la sopraggiunta separazione: “Sono un idiota, è stato molto stupido da parte mia, mi dispiace moltissimo”.

Anche la moglie, splendida presentatrice televisiva, ha confermato i fatti, riconoscendo tuttavia al marito l’onore delle armi: “La colpa è nostra, ci siamo allontanati gradualmente, con il passare del tempo. Anche se può sembrare strano, ci vogliamo ancora bene e ci rispettiamo”.

Secondo il quotidiano tedesco, durante il veglione di Capodanno Van der Vaart si sarebbe scagliato contro la moglie davanti agli ospiti sbigottiti, facendola finire a gambe all’aria. Siamo fortunatamente ben distanti dalla violenza sessista di cui si parla molto, ahinoi, in questi giorni, eppure sembra che anche nel calcio ci siano parecchi uomini che odiano le donne.