E ora? Molti tifosi di calcio hanno esclamato così dopo la finale dei Mondiali 2014. Dopo l’overdose di partite, una lunga sosta fino alla fine di agosto. Per i calciofili, c’è il forte rischio di finire in astinenza. Le amichevoli e i tornei estivi possono avere l’effetto del metadone. C’è però una categoria che ha gioito per la fine dei Mondiali: quella dei calciatori.

Se tedeschi e argentini hanno potuto andarsene in vacanza solo dopo domenica, per tutti gli altri l’estate è cominciata prima. Insomma, non per tutti l’eliminazione precoce è stata una sciagura. Gli spagnoli, tra i primi a salutare il Brasile, si sono rilassati in famiglia o con gli amici. Xabi Alonso e Cesc Fabregas hanno scelto la prima soluzione, anche se il secondo avrà sicuramente pensato al grande ritorno in Premier League dopo l’esperienza a Barcellona.

Pepe Reina, il secondo portiere iberico, ha preferito il sole di Nizza insieme al grande amico Paolo Cannavaro. Una delle star calcistiche, Cristiano Ronaldo, ha visto la finale in tv in dolce compagnia della fidanzata Irina Shayk. Niente male come premio di consolazione per il Pallone d’oro in carica.

Qualcuno, dopo pochi giorni al mare, ha deciso di rimettersi in forma. Tipo il capitano dell’Inghilterra, Steven Gerrard E gli italiani? Beh, su tutti Mario Balotelli che ha continuato a fare il Balotelli a Miami con Fanny Neguesha. Tra pesca, mare e fucilate finte ai nemici (veri). Tutti, indistintamente, torneranno abbronzati. Tutti felici. Il Mondiale perso non fa poi così male se le vacanze le passi in buona compagnia.