La pioggia si abbatte sugli Us Open. L’organizzazione è stata costretta a far disputre solo due match nella scorsa notte. In campo sono andati Roger Federer e Frances Tiafoe per il tabellone maschile e Madison Keys e Elise Mertens per quello femminile. Lo svizzero l’ha spuntata, ma ha dovuto sudare più del previsto, spuntandola al quinto set con un 4-6, 6-2, 6-1, 1-6, 6-4. Nell’altro match successo della Keys per 6-3, 7-6.

E’ stata una giornataccia per gli organizzatori: la tempesta che si è abbattuta su New York ha costretto alla cancellazione di 44 match e la sospensione di 11 con solo 9 portati a termine.

Tiafoe ha dunque sfiorato l’impresa. 19 anni, americano originario della Sierra Leone, al termine del match ha dichiarato di aver affinato la tecnica “di notte e nei weekend. Mentre mio padre lavorava e non c’erano altri ragazzi al circolo. Colpivo il muro ed immaginavo che dall’altra parte ci fossero Roger e e Rafa, che un giorno avrei affrontato agli Us Open. Ora il sogno si è realizato”. Federer ha dunque sì sofferto, ma contro uno dei talenti più cristallini del tennis mondiale. Ci si aspetta molto dalla carriera di Frances.

QUest’oggi, intanto, giornata ricchissima di appuntamenti con ben 87 incontri in palinsesto: 44 da recuperare della seconda giornata, gli 11 sospesi per pioggia, i 32 da calendario.