Prosegue la crescita degli US Open con un giro d’affari che rende l’edizione 2016 la più ricca competizione al mondo.

3,5 MILIONI AI CAMPIONI

Il torneo stanzia complessivamente 46,3 milioni di dollari per un incremento del 10% rispetto al 2015. I tennisti eliminati immediatamente nelle qualificazioni ricevono $ 5.606. $ 10.900 e $ 16.350 vanno a chi esce nei due match successivi. Il primo turno del tabellone principale e i trentaduesimi garantiscono rispettivamente $ 43.313 e $ 77.188. L’arrivo ai sedicesimi vale $ 140.000, mentre $ 235.000 finiscono a coloro che abdicano agli ottavi. $ 450.000 e $ 875.000 sono destinati rispettivamente ai perdenti nei quarti e nelle “semi”. I finalisti ricevono 1,750 milioni di dollari e, infine, i trionfatori ne intascano ben 3,5. $ 5.000, $ 10.000, $ 15.000, $ 30.000, $ 70.000 e $ 150.000 i premi in palio invece, in ordine crescente, dalla prima fase al successo nel doppio.

SI RESPIRA GRANDE ENTUSIASMO

Dimostra grande soddisfazione per i nuovi risultati raggiunti il Presidente USTA Katrina Adams, Presidente USTA: “Siamo orgogliosi che quest’anno gli US Open offriranno la borsa più ricca della storia del tennis. Continuiamo ad investire in ogni aspetto di questo evento di livello mondiale per fornire i migliori servizi e le migliori esperienze ai giocatori, ai tifosi e a tutti i nostri partner”. Sotto il prospetto completo del montepremi.

Main Draw

  • Vincitore : $ 3,500,000
  • Finalista: $ 1,750,000
  • Semifinalista: $ 875,000
  • Quarti di finale: $ 450,000
  • Ottavi: $ 235,000
  • Terzo turno: $ 140,000
  • Secondo turno: $ 77,188
  • Primo turno: $ 43,313

Qualificazioni

  • Sconfitto al terzo turno: $ 16,350
  • Sconfitto al secondo turno: $ 10,900
  • Sconfitto al primo turno: $ 5,606

Doppio Maschile e Femminile

  • Vincitori: $ 150,000
  • Finalisti: $ 70,000
  • Semifinalisti: $ 30,000
  • Quarti di finale: $ 15,000
  • Ottavi: $ 10,000
  • Sedicesimi: $ 5,000