La Roma ha ufficialmente riscattato Stephan El Shaarawy dal Milan. Le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi sono state dunque confermate e l’esterno d’attacco di origini egiziane è ora completamente giallorosso. La Roma ha dunque premiato l’ottima seconda parte di campionato del ragazzo, che glie è valsa persino la convocazione in nazionale per questi  Europei.

Questa la nota apparsa sul sito rossonero: « AC Milan comunica di aver ceduto a titolo definitivo Stephan El Shaarawy all’A.S. Roma che ha esercitato nella giornata odierna il suo diritto di opzione all’acquisto del calciatore».

Ovviamente, anche il sito giallorosso rilancia la notizia della chiusura dell’operazione, con un comunicato che riporta anche alcune dichiarazioni del giocatore:  «L ’AS Roma ha esercitato in data odierna il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Stephan El Shaarawy. L’operazione è stata definita a fronte di un corrispettivo di 13 milioni di euro. Il contratto con il giocatore ha durata fino al 30 giugno 2020.

“Oggi è un giorno davvero importante per me perché sono diventato a tutti gli effetti un giocatore della Roma”, ha dichiarato ad asroma.com l’attaccante 23enne attualmente impegnato con la Nazionale italiana negli Europei in Francia. “Vorrei ringraziare il presidente Pallotta, il direttore sportivo Sabatini, il mister Spalletti, i miei compagni e tutta l’AS Roma per la fiducia che mi hanno dimostrato fin dal primo giorno e soprattutto i tifosi giallorossi che mi hanno accolto con calore ed affetto. Ci toglieremo grandi soddisfazioni insieme… Daje Roma!”.

Cresciuto nel Genoa, squadra nella quale ha esordito in Serie A nel 2008, dopo una stagione in prestito al Padova El Shaarawy è stato acquistato dal Milan, dove ha giocato per quattro anni prima del passaggio in prestito al Monaco nell’estate del 2015.

È arrivato in giallorosso nel gennaio del 2016 e con la maglia della Roma ha disputato 16 partite in campionato e due in Champions League, con un totale di otto gol realizzati.»

Il Milan, però, non si è limitato a quelle poche righe per salutare il ragazzo. Sul sito compare anche una lettera piena d’affetto diretta proprio al giocatore, per salutarlo e ringraziarlo nel migliore dei modi:
«Stephan Caro, lo avevamo fatto un anno fa e lo rifacciamo adesso in via definitiva, ma non è un atto dovuto. Noi, tu e il Milan, ci siamo voluti tanto bene, ed è per questo che desideriamo ringraziarti ancora, non solo per la dedizione e l’impegno che hai sempre profuso con la nostra maglia, ma anche per come hai vissuto a distanza il tuo rapporto, con noi, con assoluta correttezza e affetto, anche durante questo anno di prestito. E in cambio hai già ottenuto, nello scorso mese di Maggio durante Milan-Roma a San Siro, una riprova del posto che occupi nel cuore dei nostri tifosi. E’ così anche per tutti noi della Società. Ti auguriamo ogni successo per il prosieguo della tua carriera. Sia a livello di Club che con la maglia azzurra della Nazionale italiana».