Si avvicina lo scontro tra due dei pesi medi più forti e pericolosi in UFC, decisi a prendersi il titolo interim della divisione, in attesa di un match per l’unificazione del titolo contro l’infortunato Robert Whitaker. Yoel Romero e Luke Rockhold si affronteranno a UFC 221 sabato notte in Australia, a Perth, e il match promette spettacolo.

Entrambi sono due fighter che raramente vanno ai punti, preferiscono finalizzare l’avversario. Romero è un artista del KO veramente micidiale e ha una striscia di vittorie che fa paura. A parte il match dell’estate 2017 contro Robert Whitaker, perso ai punti, ha sempre vinto dal 2011 in poi. E ha vinto sempre con KO o TKO, le uniche due vittorie ai punti sono quelle contro Brad Tavares e Ronaldo Souza. Tra le vittorie più spettacolari ci sono sicuramente i KO inferti a Chris Weidman e Lyoto Machida.

Anche Luke Rockhold ha uno score che fa paura, ma diversamente da Romero preferisce finalizzare i suo avversari per submission. Negli ultimi sei incontri, 4 sono stati vinti per sottomissione. Il suo brazilian jiu jitsu (BJJ) è probabilmente il migliore della divisione pesi medi e probabilmente uno dei migliori in UFC. Non è male neanche nello striking, soprattutto i suoi calci sono molto potenti ed è ottimo il suo ground and pound.

Risultati alla mano sembrerebbe un incontro aperto a qualsiasi tipo di finale, con entrambi i fighter capaci di imporsi. Tuttavia, andando ad analizzare nel dettaglio gli stili di combattimento, Yoel Romero potrebbe essere avvantaggiato. Il suo striking è talmente esplosivo e imprevedibile da mettere in seria difficoltà Rockhold, inoltre Romero ha un wrestling eccellente, le sue medaglie d’oro olimpiche parlano chiaro, e dunque è un avversario che anche a terra, ammesso che lo si riesca ad atterrare, è davvero pericolosissimo.

Se dovessi azzardare una previsione vedo Yoel “Soldier of God” Romero favorito nel match contro Luke Rockhold, quest’ultimo potrebbe essere finalizzato dall’atleta cubano con un KO o TKO. Rockhold dovrà stare molto attento e adottare un gameplan che limiti gli scambi in piedi con Romero e punti ad accorciare velocemente la distanza e a spostare a terra lo scontro, un terreno sicuramente più congeniale all’atleta dell’AKA.

La diretta del match è prevista su Fox Sports, canale 204 di Sky, a partire dalle ore 4 (am) di domenica 11 febbraio.