Conor McGregor punta a ottenere una doppia cintura in UFC: dopo aver conquistato quella dei pesi piuma, con un KO in appena 13 secondi ai danni di Jose Aldo, adesso ha rivolto le sue attenzioni a quella dei pesi leggeri. Sono mesi che McGregor ha nel mirino Rafael Dos Anjos, con cui da tempo ci sono scambi di battute al vetriolo. Il brasiliano si è confermato campione dei leggeri, battendo Donald Cerrone (per la seconda volta in carriera) ed è l’avversario da battere per coronare il sogno dell’irlandese. Finora nella storia UFC solo BJ Penn e Randy Couture sono riusciti nell’impresa di ottenere due cinture in due differenti categorie di peso. Stando agli ultimi rumor, finalmente Dana White, boss della UFC, avrebbe dato il suo placet al sogno di McGregor: UFC 197 (5 Marzo 2016 – Las Vegas) potrebbe vedere sfidarsi nella gabbia i due artisti marziali.

McGregor, del resto, aveva già le idee chiare prima dell’incontro contro Jose Aldo se andiamo a rileggere le sue dichiarazioni:

È scritto. Metterò KO Jose e poi metterò KO chiunque detenga la cintura dei pesi leggeri. Nei prossimi due incontri diventerò un campione in due categorie di peso ancora una volta, ma questa volta in UFC.

È difficile che McGregor possa avere vita facile contro Dos Anjos, il brasiliano infatti ha uno stile di striking molto aggressivo, che gli ha permesso di demolire Pettis e Cerrone senza sforzo, ha una ottima Muay Thai, che migliora ad ogni incontro disputato grazie al lavoro dell’Evolve Team ed è anche una cintura nera di Brazilian Jiu-Jitsu.

Sulla carta insomma Conor McGregor dovrebbe faticare non poco per la conquista del titolo mondiale pesi leggeri in UFC, però ormai tutti sanno che l’irlandese ha un knock-out power senza eguali e il suo sinistro è in grado di mandare a tappeto qualsiasi avversario. La precisione batterà la potenza anche questa volta (come già accaduto con Aldo)?