Dopo il successo ottenuto nelle varie leghe nelle quali è entrata già in vigore la tecnologia giunge notizia dall’Esecutivo dell’Uefa che l’organismo garante delle normative del calcio europeo ha approvato l’introduzione della novità tecnologica come aiuto dei direttori di gara e che dunque la goal-line technology verrà utilizzata durante gli Europei di Francia di quest’anno e la Champions League della prossima stagione 2016-2017.

Questa decisione naturalmente non obbliga l’Uefa alla scelta di un provider predefinito. La Fifa ad esempio ha adottato il sistema Goal Control durante il Campionato Mondiale del 2014 in Brasile, mentre nei campionati europei il sistema maggiormente in uso è il cosiddetto Hawk-Eye (come nel tennis).

Per quanto riguarda invece il coté politico, l’Uefa fa sapere che non intenderà sostituire Michel Platini nella carica di presidente fintanto che non si farà chiarezza in maniera definitiva sulla sua situazione, ovvero fino alla sentenza che chiarirà la sua posizione. Dalla nota apparsa sul sito istituzionale dell’Uefa, il Comitato Esecutivo di Nyon sottolinea che “Non ci saranno elezioni per scegliere il presidente Uefa fino a che gli organismi d’appello della giustizia sportiva, tra cui potenzialmente la Corte di Arbitrato per lo Sport, non avranno preso una decisione sulla sospensione di Michel Platini. Il Comitato Esecutivo Uefa e le federazioni nazionali vogliono anche sottolineare di aver preso nota della decisione del Comitato Etico Fifa di sospendere il presidente Uefa, Michel Platini. Ci auguriamo che la sua situazione possa essere chiarita, in modo che possa ritornare nella famiglia del calcio europeo il più in fretta possibile“.

L’attuale presidente Uefa Platini è stato squalificato per 8 anni in seguito alla vicenda dei due milioni di franchi svizzeri ricevuti da Joseph Blatter nel 2011 per una consulenza svolta per la Fifa fra il ’98 e il 2002. L’ex campione francese ha deciso di ritirare la propria candidatura alla presidenza della Fifa in vista delle elezioni del 26 febbraio, annunciando di condurre la sua battaglia legale facendo ricorso anche al Tas di Losanna.