Mentre tutto il mondo rossonero e la stampa nazionale e internazionale sono interamente concentrate sulla volata Mr. Bee-Mr. Lee per l’acquisizione del club, Pippo Inzaghi e i suoi giocatori sono chiamati a concentrarsi su un Udinese-Milan di cui è difficile scovare i punti d’interesse. La classifica, lasciamo perdere: i rossoneri avrebbero bisogno di qualcosa come 6-7 vittorie nelle ultime sette giornate per acciuffare l’Europa League, impresa complicata per chi ha vinto finora 10 partite su 32; mentre i friulani da settimane sono nel limbo di chi non ha più nulla da chiedere alla sua stagione. Bel calcio, manco a parlarne: non è roba per i due amiconi Inzaghi e Stramaccioni. Forse, chiudere il campionato a testa alta: prospettiva dignitosa, ma che certo non scalda i cuori di nessuno.

Le probabili formazioni di Udinese-Milan

Leggendo le probabili formazioni, e sforzandosi di affibbiare una qualche valenza al match, salta all’occhio il nome di Suso. Lo spagnolo giocherà titolare per la seconda volta consecutiva, a dimostrazione che le gerarchie sulla fascia destra si sono ribaltate per l’ennesima volta in questa stagione. La scelta di Inzaghi di puntare sul classe ’93 suona più che altro come una clamorosa bocciatura per Alessio Cerci, voluto fortemente dal tecnico (già in agosto, peraltro) ma mai capace di esprimersi su livelli accettabili, che è esattamente ciò che è lecito attendersi da un 28enne che ha fatto bene solo in provincia, e nemmeno da tutte le parti. Con Suso si rivedrà Pazzini dal 1′, il che ovviamente è da leggersi come una seconda bocciatura, questa volta per Mattia Destro. Entrambi i due colpi di gennaio saranno rispediti al mittente tra due mesi. Confermato ancora una volta Van Ginkel, per il quale si sta cercando il rinnovo del prestito con il Chelsea, mentre in difesa tornerà Gabriel Paletta in luogo del sempre rotto Alex. Il jolly Bonaventura scalerà un’altra volta a centrocampo, in quello che è destinato a essere il suo ruolo elettivo per il futuro. Sulle fasce ci saranno Abate e Antonelli. Stramaccioni punta sul 4-3-2-1, con Di Natale unica punta supportato da Thereau e Koné, e il recuperato Domizzi in difesa.

UDINESE (4-3-2-1): Karnezis; Widmer, Danilo, Domizzi, Piris; Allan, Pinzi, Guilherme; Kone, Thereau; Di Natale. All. Stramaccioni

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Paletta, Mexes, Antonelli; Van Ginkel, De Jong, Bonaventura; Suso, Pazzini, Menez. All. Inzaghi