Al Friuli la Juventus supera 2-0 l’Udinese e si riporta a 8 punti di vantaggio dalla Roma seconda in classifica di  serie A. Nessun bianconero ha demeritato. Giovinco si è reso protagonista di una prestazione maiuscola condita anche da un magnifico gol con un sinistro a giro. Nella ripresa poteva essere doppietta, ma il palo gli strozza l’urlo in gola. Buona l’intesa mostrata con Llorente. Anche lo spagnolo ha disputato una partita maiuscola in cui ha potuto festeggiare il suo 14esimo centro in questa serie A. Tanta roba.

Pagelle Juventus

BUFFON 6: una partita praticamente vissuta da spettatore. Nel finale viene salvato dal palo su una conclusione di Muriel. La sua sola presenza fornisce ampia sicurezza ai compagni. Capitano e leader.

CACERES 6.5: prosegue il suo buon momento. Sicuro e preciso nelle chiusure, non va quasi mai in affanno. Molto bravo anche nella gestione del fuorigioco. Sul finire del match sbaglia un intervento su Domizzi, ma il difensore friulano non inquadra lo specchio della porta di Buffon.

OGBONNA 6.5: torna dall’infortunio ed è chiamato a sostituire Bonucci, disputa una gara più che sufficiente. Preciso nelle chiusure, controlla bene Di Natale. Ogni tanto pare confidare troppo in se stesso e si prende qualche rischio.

CHIELLINI 6.5: non si riesce a superare. Chiude con decisione ogni attacco friulano e disputa una prova attenta e precisa. Straripante performance anche un’incursione offensiva in cui si infila nell’area friulana e serva Giovinco che colpisce il palo. Nel finale salva il 2-0 tuffandosi a corpo morto ed evitando un tap-in. Lottatore.

LICHTSTEINER 6: stremato viene sostituto al 74′. Impiega troppo tempo per uscire dal campo e si becca un’ammonizione che gli costerà Juve-Bologna. Era infatti diffidato. Corre parecchio. Si propone con grande continuità in fase offensiva, ma non è troppo incisivo.

(ISLA 6: entra e si limita a controllare)

POGBA 6.5: il suo grande fisico in mezzo al campo si fa sempre notare. Con le sue lunghe leve riesce ad arrivare su sfere che parrebbero quasi irraggiungibili. Si propone e regala giocate, fini a se stesse, ma che incantano la folla. Deliziose.

PIRLO 6.5: non inventa giocate geniali, ma la sua presenza è comunque fondamentale. Dimostra un’intelligenza tattica superiore. E’ sempre al posto giusto nel momento giusto e risulta molto utile in tutte le fasi di gioco. La sua capacità di dettare i tempi è straordinaria.

MARCHISIO 6.5: oggi Vidal non è mancato. Claudio corre tantissimo e si propone con grande continuità. I suoi inserimenti costantii, però, non sono troppo fruttuosi. Trova alcuni lanci lunghi, precisi e calibrati degni del miglior Pirlo.

ASAMOAH 6.5: si propone in fase offensiva saltando l’uomo con discreta facilità. In fase difensiva è attento e preciso nelle chiusure.

GIOVINCO 7: il migliore in campo. Sta vivendo un buon momento di forma. La sua rete è magnifica. Controlla la sfera e con una conclusione a giro supera Scuffet. Nella ripresa va vicino alla doppietta colpendo anche un palo. Frizzante e sgusciante è una spina nel fianco della difesa friulana. Buona la sua intesa con Llorente. Questo è il Giovinco ammirato nel Parma.

(VUCINIC n.g.)

LLORENTE 7: segna il suo quattordicesimo gol in campionato. Anche lui sta vivendo un momento di discreta forma. Tante, tantissime sponde. Difende la sfera come pochi giocatori al mondo sanno fare. Chi è di fianco a lui solitamente riesce in buone prestazioni ed è anche merito suo. Nel finale viene sostituito stremato. Fantastico.

(OSVALDO n.g.)

All. CONTE 7: la Juve sbriga la pratica Udinese senza particolari problemi. Segna due reti, una delle quali è frutto di uno schema riuscito, e controlla il match rischiando solo nei minuti finali a vittoria già praticamente conquistata. Conte è scatenato. Urla e tiene i suoi ragazzi sul pezzo per novanta minuti. Sa dell’importanza della gara ed esulta con la sua panchina e i suoi tifosi al momento dei gol. Ha difeso Giovinco e da lì in poi il giocatore pare come risorto. Un mago.

Pagelle Udinese: Scuffet 5.5; Heurtaux 5.5; Danilo 6; Domizzi 5.5; Basta 5.5; Yebda 5 (Muriel 6); Allan 5.5; Pereyra 5.5; Gabriel Silva 5.5; Bruno Fernandes 5.5; Di Natale 6 (Nico Lopez n.g.). All. Guidolin 5.

ARBITRO RIZZOLI: 6.5 

il commento di Udinese-Juve