Dopo l’1-0 rifilato alla Juventus nel primo minimatch, il Milan di Pippo Inzaghi concede il bis anche contro il Sassuolo e si porta a casa il Trofeo Tim 2014. Il 2-0 con cui i rossoneri hanno superato i padroni di casa porta la firma del neoacquisto Jeremy Menez, bravo (e soprattutto fortunato) a procurarsi l’inesistente rigore del vantaggio al 7’, e di Stephan El Shaarawy (foto by InfoPhoto), che ha chiuso con un diagonale mancino un fulmineo contropiede rifinito splendidamente da Keisuke Honda (18’). Vincere fa sempre bene, anche quando si tratta di trofei estivi e soprattutto quando fino a questo momento non avevi fatto altro che perdere, o quasi; ma la notizia migliore della serata è che i rossoneri, pur con tutte le ipotetiche del caso, hanno mostrato evidenti progressi dal punto di vista dei concetti: due tocchi, movimenti senza palla, spinta costante sulle corsie laterali. Confortanti le prestazioni degli esterni offensivi: un motivo in più per concentrare le scarse risorse finanziare su centravanti e mezz’ala di qualità. Inzaghi ha battuto un colpo, ora tocca al club. Ecco le pagelle dei rossoneri:

ABBIATI 6: attento su una punizione velenosa di Berardi

DE SCIGLIO 6.5: l’andazzo è sempre quello, 45’ a sinistra e 45’ a destra, ma per lui cambia poco, è sempre tra i più positivi

RAMI 6: ordinaria amministrazione

ZAPATA 6: nulla di particolare in un senso o nell’altro, solo quella costante sensazione di pericolo imminente quando c’è lui di mezzo

ARMERO 5.5: è agosto e vogliamo essere buoni, diciamo che le prime impressioni non sono esattamente entusiastiche

CRISTANTE 6: maluccio da mezz’ala destra, decisamente più positivo da regista basso

ESSIEN 6: utile frangiflutti

SAPONARA 6.5: si sbatte con diligenza e discreto profitto in un ruolo che fino a un mese fa non era mai stato suo

HONDA 7: un bel gol alla Juve, un bellissimo assist per El Shaarawy, molte giocate di qualità in tandem con De Sciglio. Sicuramente la sorpresa più lieta della serata

MENEZ 6.5: il falso nueve non è proprio nelle sue corde, comunque in 20’ fa in tempo a procurarsi e trasformare con precisione il rigore dell’1-0

EL SHAARAWY 7: gambe e fiato sembrano quelli dei bei tempi, il tutto condito da un gol meno semplice di quel che può sembrare

Il tabellino

Sassuolo-Milan 0-2

Marcatori: 7’ Menez (rig.), 19’ El Shaarawy

SASSUOLO (4-3-3): Pomini; Gazzola, Terranova, Cannavaro (23′ Acerbi), Longhi (23′ Peluso); Chibsah (34′ Biondini), Magnanelli (23′ Kurtic), Brighi (29′ Missiroli); Berardi (23′ Sansone), Flores (29′ Zaza), Floccari. All. Di Francesco

MILAN (4-3-3): Abbiati; De Sciglio (37′ Zaccardo), Rami, Zapata, Armero; Cristante, Essien (25′ Poli), Saponara; El Shaarawy, Menez (25′ Pazzini), Honda (37′ Mastour). All. Inzaghi

Ammonizioni: Terranova al 6′