Nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League, la Juventus supera 2-0 il modesto Trabzonspor e si qualifica per gli ottavi dove affronterà la Fiorentina in un derby italiano. Tutti i giocatori bianconeri hanno fornito una prova brillante. Sugli scudi è sopratutto Giovinco. Alla Formica Atomica manca davvero solo il gol. Regala l’assist a Osvaldo per la rete del bomber italo-argentino ed  è determinante pure nell’azione che porta al gol di Vidal. Ottima prova anche per il Principino Marchisio che da vice Pirlo regala una favolosa prestazione. Impressionante come domini il centrocampo con grande energia e cattiveria agonistica che trascina anche i compagni. Nessuno ha fornito una prova negativa. Il solo Peluso non pare sempre preciso.

Pagelle Juventus

BUFFON 6: in una prova praticamente perfetta di tutta la squadra, il capitano non viene quasi mai impegnato. Spettatore non pagante si limita a gestire l’ordinaria amministrazione.

CACERES 6.5: l’uruguayano disputa una buona gara. Dal suo lato agisce Malouda, potenzialmente il calciatore più pericoloso del modesto Trabzonspor, ma il numero 4 non ha problemi a mettergli la museruola. Certamente il francese ci mette del suo.

(BARZAGLI 6: gioca quasi tutta la ripresa, chiude bene le poche situazioni che i turchi creano. La speranza dei tifosi bianconeri è che sia in grande forma per sfidare Kakà e compagni domenica sera a San Siro in campionato)

BONUCCI 7: lo juventino disputa una grande partita. In fase difensiva è impeccabile. Spesso avvia l’azione dei bianconeri e lo fa in modo preciso ed elegante. Molto bene.

OGBONNA 6.5ultimamente non aveva sempre fornito prove esaltanti. E’ costantemente chiamato a dimostrare di essere all’altezza della Juventus. Certamente l’avversario non era di prima linea, ma ieri sera si è dimostrato attento e sicuro. Avanti così.

ISLA 7: finalmente una prestazione da Isla. Quello di ieri sera è il giocatore che tutti hanno ammirato all’Udinese. Macina chilometri sulla corsia di destra che ripete infinite volte. Grazie ai suoi buoni movimenti, in fase offensiva si rende più volte pericoloso e regala assist invitanti ai compagni. Peccato che dopo 4 minuti il palo gli neghi la gioia del gol.

VIDAL 7.5: dopo la sciagurata prestazione nel derby, Arturo si riprende. Disputa una grande gara. Corre tantissimo senza lesinare energie. Trova con un tap in la rete dell’1-0 che spegne ogni briciola di speranza di qualificazione turca. Riesce spesso nell’anticipo sull’avversario e, a parte in alcune eccezioni, è sempre attento e concentrato. Il Barcellona lo vuole, ma il cileno ha cuore bianconero e difficilmente se ne andrà.

MARCHISIO 7.5: il centrocampista della nazionale  gioca da vice Pirlo e lo fa in maniera positiva. Domina il centrocampo rendendosi protagonista sia in fase di rottura, che in quella di costruzione. Certo i lanci illuminati e le giocate geniali di Pirlo non fanno parte del suo repertorio, ma se il Principino riuscisse a esprimersi bene anche da regista, la Juve risolverebbe un bel problema e il talento bresciano potrebbe riposare con maggiore frequenza. Impressionate la grinta e il carattere con i quali inizia il match trascinando anche i compagni. Regale.

(PIRLO 6: venti minuti di buon allenamento)

POGBA 6.5: gioca trentasei minuti di buon livello poi, a qualificazione praticamente ottenuta, Conte decide di risparmiarlo per Milan-Juve. Decisione saggia.

(PADOIN 6: lavora tanto per la squadra soprattutto in fase offensiva dove facilita la buona riuscita dei meccanismi voluti da Conte. Sfiora anche la rete. Il soldatino non gioca quasi mai, ma oggi è positivo)

PELUSO  6: potrebbe essere un sei e mezzo, ma a volte è un po’ impreciso. Corre parecchio ed è attento e concentrato. Asamoah è un’altra cosa.

GIOVINCO 7.5: ogni volta che gioca è costretto a dimostrare di essere da Juve. Questa volta ci riesce. Delizia con giocate fantastiche e ottime combinazioni con Osvaldo. Spettacolare il suo assist per il compagno di reparto in occasione della rete di quest’ultimo. Mette lo zampino anche nell’azione che porta alla marcatura di Vidal. Gli manca solo il gol. Probabilmente lontano dallo Stadium sente meno pressioni.

OSVALDO 7: il suo inserimento negli schemi di Conte prosegue positivamente. Si trova bene con Giovinco, va a nozze con Tevez, un inizio migliore non si poteva sperare. Come all’andata trova la rete e diventa capocannoniere dei bianconeri in questa Europa League. Per riscattarlo ci vorranno circa 20 milioni. Meglio iniziare a risparmiare.

All. CONTE  7.5: dopo la non esaltante prova dell’andata, questa Juve è praticamente perfetta. Gli avversari non sono un’armata eccezionale, ma un dominio come quello di ieri sera non si vedeva da parecchio tempo. Per la terza gara consecutiva i bianconeri non subiscono reti. Ottima notizia per la fase di non possesso. Impressionante come si arrabbi quando i suoi giocatori calano la concentrazione anche a risultato ampiamente acquisito. Un perfezionista.

Pagelle Trabzonspor: Kivrak 6; Bosingwa 5.5 (Osanpasa 5);  Mustafa Yumlu 5.5; Aykut Demir 5; Kadir Keles 5 (Zeki Yavru 5.5) ; Zokora 5; Ozer Hurmaci 6; Malouda 5;  Mierzeyewski 6 (Borceanu 6); Olcan Adin 5.5, Janko 5. All. Mandirali: 5.

ARBITRO KRALOVEC: 6