Centonovantotto corridori al via in rappresentanza di 22 squadre; 21 tappe, sette di montagna con cinque arrivi in salita, cinque pianeggianti, cinque di media montagna; 2 giorni di riposo, una crono individuale, una a squadre, una tappa sul pavè, una in collina, due frazioni in Olanda, una in Belgio Copertura televisiva in 190 Paesi. Questi alcuni numeri del 102esimo Tour de France che scatta sabato 4 luglio, con l’italiano Vincenzo Nibali campione uscente.

LE TAPPE

1 – sabato 4: Utrecht – Utrecht (crono individuale)

2 – domenica 5: Utrecht – Neeltje Jans (pianeggiante)
3 – lunedì 6: Antwerp – Huy (media montagna)
4 – martedì 7: Seraing – Cambrai (pavé)
5 – mercoledì 8: Arras – Amiens (pianeggiante)
6 – giovedì 9: Abbeville – Le Havre (pianeggiante)
7 – venerdì 10: Livarot – Fougères (pianeggiante)
8 – sabato 11: Rennes – Mûr-de-Bretagne (media montagna)
9 – domenica 12: Vannes – Plumelec (crono a squadre)

LUNEDI’ 13 – RIPOSO

10 – martedì 14: Tarbes – La Pierre Saint Martin (montagna)
11 – mercoledì 15: Pau – Cauterets (montagna)
12 – giovedì 16: Lannemezan – Plateau de Beille (montagna)
13 – venerdì 17: Muret – Rodez (media montagna)
14 – sabato 18: Rodez – Mende (media montagna)
15 – domenica 19: Mende – Valence (collina)
16 – lunedì 20: Bourg-de-Péage – Gap (media montagna)

MARTEDI’ 21 – RIPOSO

17 – mercoledì 22: Digne-les-Bains – Pra Loup (montagna)
18 – giovedì 23: Gap – Saint-Jean-de-Maurienne (montagna)
19 – venerdì 24: Saint-Jean-de-Maurienne – La Toussuire – Les Sybelles (montagna)
20 – sabato 25: Modane – Alpe d’Huez (montagna)
21 – domenica 26: Sèvres – Paris (pianeggiante).