Torino-Juventus valida per la categoria Pulcini finisce in rissa. Incredibile, ma tremendamente vero, il tristissimo spettacolo andato in scena domenica a Borgomanero.

Torino-Juventus Pulcini: rissa/

I tafferugli hanno coinvolto i genitori dei piccoli calciatori in campo, nati nel 2005, e sono terminati con un ricovero in ospedale ed una denuncia penale.

Domenica,Borgomanero (Comune in provincia di Novara) si gioca la finale di Junior Cup.

In campo Juventus e Torino. Le giocate di un calciatore di colore dei granata (padre italiano, madre cubana) sono evidentemente tanto brillanti da scatenare l’ira del padre di uno dei piccoli bianconeri.

Alla fine della partita si scatena il caos. I genitori del piccolo talento granata, stando al loro racconto, sono stati investiti dalla furia del papà juventino. Insulti razzisti (“Tornate al vostro paese”), accuse sull’effettiva età del granata, botte, colpi che sarebbero stati inferti anche quando sono finiti a terra.

I due genitori finiscono in Pronto Soccorso, sporgeranno denuncia nei confronti di chi li ha aggrediti.

“Le botte passano, quel che resta è il dispiacere perché è accaduto in una partita di calcio dedicata ai Pulcini. A quella età i bambini dovrebbero solo divertirsi”, le parole dell’uomo picchiato.

Ecco uno stralcio della lettera inviata dalla mamma del ragazzo di colore alla redazione di Toronews:

“…Mio marito viene colpito in faccia e sul corpo, mi butto in mezzo nel tentativo di staccarli ma a mia volta cado e vengo anch’io colpita a calci sulla testa e su tutto il corpo.
Nel frattempo sopraggiungono delle altre persone, che riescono a portare via i due aggressori, mentre noi rimanevamo a terra sanguinanti e doloranti. I due aggressori con la moglie salgono in macchina e si allontanano…”.