73° episodio della saga. Torino-Inter, una classica della Serie A attesa domani, alle ore 18. I precedenti fra le due squadre.

Belotti e Icardi, una poltrona per due

Coetanei, col vizietto del gol. Belotti e Icardi, bomber classe ‘93 in piena lotta per il trono cannonieri. All’andata trionfò l’Inter 2-1: due le reti di “Maurito”, una del “Gallo”, avanti però nel complesso 22-20. Botta e risposta, due centravanti che fanno sognare. Galoppa soprattutto la fantasia del tifo nerazzurro, ad appena quattro lunghezze dal Napoli terzo. Ecco perché vincere in casa granata darebbe ulteriore slancio alla rincorsa. Stagione senza infamia e senza lode per il Torino, ma Mihajlovic saprà trasmettere le giuste motivazioni.

Torino-Inter, i precedenti

Dominio meneghino nell’ultimo ventennio. 9 successi su 11 confronti, fino all’1-0 datato 8 novembre 2015, in cui Kondogbia regalò tre punti a Mancini. Un anno prima terminò 0-0, degna espressione del poco spettacolo visto in campo. Rimpianti maggiori per i padroni di casa: nel primo Larrondo si fece neutralizzare un rigore da Handanovic. E allora risale al 27 febbraio 1994 l’ultimo trionfo casalingo: Poggi e Cois siglarono le due reti decisive, fissando il risultato sul definitivo 2-0.

Abbuffata di gol

Spot del bel calcio il 20 ottobre 2013: chiuse 3-3 lo scontro diretto. Rosso ad Handanovic, cambiò l’inerzia della gara con Farnerud e Guarin in gol prima dell’intervallo. Emozioni a go-go nella la seconda frazione. Immobile permise ai granata di mettere nuovamente la freccia, Palaciò ribalto lo score, autore di una doppietta. Tre punti in saccoccia per l’Inter? Macché. In pieno recupero Bellomo sorprese su punizione Carrizo e salvò la giornata ai piemontesi. La partita con maggior numero di reti realizzate è però ancora il 5-5 del 1941. Il computo totale è sostanzialmente in equilibrio. 96 le firme Toro, mentre l’Inter insegue a quota 93.