Il Torino va in Europa League, il Parma rimane al palo. Fregato, all’ultimo sprint, il club piemontese si prende la rivincita senza far nulla; tutto merito dell’Alta Corte di Giustizia Sportiva, che si è espresso oggi in modo ufficiale sulla situazione del Parma negando, di fatto, la licenza Uefa alla formazione ducale. E quindi la possibilità di partecipare alla prossima edizione della Coppa Uefa.

Dopo aver conquistato l’Europa sul campo, dunque, la FIGC ha negato al club emiliano di potervi partecipare. Questa la decisione finale sul destino di Parma e Torino (squadra classificatasi alle spalle del Parma): “L’Alta Corte di Giustizia Sportiva ha respinto il ricorso presentato dalla F.C. Parma contro la FIGC avverso il provvedimento di diniego della Licenza Uefa per la stagione sportiva 2014 – 2015”.

Olympique Lione-Juventus Europa League: la Juve prosegue la caccia alla coppa, Tevez cerca il gol europeo

Inter Palacio: “Parma gara importante, Icardi grande talento”

Inter Europa League: un derby lungo 5 giornate