Ieri durante Verona-Juventus terminata 2-2, in occasione della rete del 1-2 realizzata da Luca Toni, l’attaccante del Verona ha esultato toccandosi i capelli e guardando fisso verso la zona delle panchine.

Sky Sport 24 aveva azzardato l’ipotesi di una esultanza polemica di Luca Toni nei confronti di Antonio Conte. Tra i due i rapporti non paiono proprio idilliaci. Nell’estate del  2011 l’attuale tecnico bianconero iniziò la sua avventura con la Juventus. In quel periodo il bomber di Formigine faceva parte della rosa della Vecchia Signora. Conte decise di escludere l’attaccante dal suo progetto e Toni visse sei mesi senza mai scendere in campo. A gennaio decise quindi di fare le valige per andare a giocare all’As Nasr a Dubai. Dopo l’avventura esotica il centravanti torna in Italia per vestire la maglia della Fiorentina e, da questa stagione, quella del Verona. In questa annata pare che il bomber stia vivendo una nuova giovinezza. In serie A ha realizzato 11 reti dimostrando di essere ancora un giocatore importante.

Sicuramente potrebbe esserci risentimento nei confronti del suo ex tecnico, ma con certezza quell’esultanza non era un gesto polemico nei suoi confronti. La società gialloblù rende noto il tutto con un comunicato ufficiale.

‘In merito ad alcune immagini televisive mostrate da Sky Sport 24 e riferite a una presunta esultanza polemica nei confronti dell’allenatore Antonio Conte, la società Hellas Verona FC Luca Toni intendono precisare che nessun gesto era rivolto al tecnico della Juventus, né ai suoi calciatori né tanto meno ai suoi dirigenti. Luca Toni, dopo aver realizzato il gol dell’1-2, ha festeggiato con la sua tipica esultanza e, mentre rientrava a centrocampo, si è toccato istintivamente i capelli. Questo gesto – si ribadisce – non aveva nessun fine polemico nei confronti dei bianconeri, né del suo allenatore per cui Toni nutre profonda stima umana, sportiva e professionale, indipendentemente dai percorsi lavorativi intrapresi. Luca Toni precisa inoltre “che il gesto di toccarsi i capelli è dedicato a una persona che gli porta fortuna”.