Difficile capire cosa si agita nell’animo umano quando superata la soglia del 2015 si è costretti ancora ad assistere a vergognosi episodi di razzismo. Eppure nella serata degli ottavi di finale di Champions League a Parigi, scenario della sfida tra PSG e Chelsea, si è consumata un’altra occasione di umana imbecillità con un gruppo di tifosi dei Blues che ha spinto fuori dal treno della metropolitana un passeggero di colore.

L’uomo ha naturalmente tentato di risalire sul mezzo ma il nugolo di tifosi raccolto a falange intorno alle porte del treno ne ha impedito la risalita intonando in esplicito coro “We’re racist, we’re racist and that’s the way we like it” (“Siamo razzisti, siamo razzisti, e ci va bene così“). Paul Nolan, un altro inglese in trasferta, ha registrato un video col suo smartphone che attesta l’intero accaduto. Il filmato è stato poi rapidamente diffuso dal Guardian.

Naturalmente il Chelsea è immediatamente intervenuto sull’episodio rilasciando un comunicato sul proprio sito ufficiale per condannare l’atteggiamento xenofobo dei suoi supporter che recita: “Un comportamento del genere è ripugnante e fuori posto nel calcio e nella società. Sosterremo ogni azione legale contro le persone coinvolte nell’episodio, e se le persone responsabili dovessero essere abbonati del Chelsea applicheremo le sanzioni più dure, compresa l’esclusione