Carlitos Tevez non pensa al rinnovo. Tuttavia, le ultime dichiarazioni ad alcuni giornali argentini dell’attaccante non hanno preoccupato l’ambiente juventino. Queste le parole dell’Apache: “Quando ho firmato per 3 anni mi ero posto l’obiettivo di rimanere fino al 2016 – ha affermato Tevez - e per questo voglio rispettare il contratto fino a quella data. Però adesso non voglio parlare di rinnovo. Non è quello che sento”.

Marotta e Paratici non hanno di che preoccuparsi, poiché si sta parlando di un possibile divorzio che avverrebbe fra un anno e mezzo, e quindi c’è ancora moltissimo tempo davanti per trovare un’alternativa e nel frattempo godersi le sempre ottime prestazioni dell’Apache. Alla scadenza del contratto, inoltre, Tevez avrà 32 anni e quindi la Juve non si strapperà i capelli per tenere in rosa un giocatore ormai giunto fisiologicamente quasi ai titoli di coda della sua carriera.

Esiste però la possibilità che la dirigenza bianconera, piuttosto di perderlo a parametro zero nella finestra di mercato del prossimo gennaio 2016, potrebbe già cederlo a giugno così da racimolare qualche soldo. Le ottime prestazioni del giocatore in campo fanno però pensare che la Juventus terrà Tevez fino all’ultimo giorno di contratto.