L’ultimo era stato Sergio Almiron, nel 2007, un centrocampista di sostanza che però in bianconero non riuscì ad ambientarsi. Dopo 6 anni ecco un nuovo argentino alla Juventus, Carlos Tevez, il 16° della storia bianconera.

L’ultimo ad andarsene via è stato Mauro Camoranesi, uno dei tanti oriundi, divenuto italiano come i vari Cesarini, Monti, Orsi e persino Sivori, tutti con trascorsi in maglia azzurra.

Era però da almeno mezzo secolo che non arrivava un campione argentino così celebrato: solo nomi di secondo piano, come Sorin, Esnaider o lo stesso Almiron.

Nell’elenco dei grandi trequartisti o attaccanti bianconeri, ecco quindi Carlitos Tevez, già esploso in Inghilterra, con le maglie di West Ham United e Manchester City: se sarà un asso come Zidane, Platini, Laudrup o Trezeguet o un bidone come Diego, Rush o Bendtner, lo sapremo solo vivendo.

Foto: Infophoto.

GLI ARGENTINI DELLA JUVENTUS

Sergio Almiron (centrocampista, 2007-08) insufficiente

Mauro Camoranesi (centrocampista, 2002-10) ottimo

Eugenio Castellucci (centrocampista, 1930-31) non giudicabile

Renato Cesarini (attaccante, 1929-35) ottimo

Raul Conti (centrocampista, 1956-57) insufficiente

Juan Eduardo Esnaider (attaccante, 1999-00) insufficiente

Juan José Maglio (attaccante, 1931-32) sufficiente

Rinaldo Martino (attaccante, 1949-50) buono

Luis Felipe Monti (mediano, 1931-38) ottimo

Raimundo Bibiano Orsi (ala, 1928-35) ottimo

Eduardo Ricagni (centrocampista, 1953-54) buono

Humberto Jorge Rosa (centrocampista, 1961-62) sufficiente

Omar Enrique Sivori (attaccante, 1957-65) ottimo

Juan Pablo Sorin (difensore, 1995-96) non giudicabile

Juan Vairo (centrocampista, 1955-56) sufficiente