Il Napoli entra in campo per aiutare concretamente le popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia. Verrà devoluto a loro l’incasso dell’imminente partita di Serie A contro il Milan, in programma sabato sera allo stadio San Paolo.

COMUNICAZIONE SUI SOCIAL

Aurelio De Laurentiis ha dato l’annuncio con un tweet: “Come tutti – scrive il presidente dei partenopei – sono sconvolto dalla tragedia del terremoto. Conosco bene quei paesi, da bambino ci passavo tanto tempo con la famiglia. Ho deciso di devolvere una parte dell’incasso di Napoli-Milan in favore delle popolazioni colpite”. “L’utilizzo dei fondi – conclude il patron azzurro – sarà definito di comune accordo con la Protezione Civile”. Sport che pure attraverso altre iniziative si unisce al cordoglio. Il Presidente della FIGC Carlo Tavecchio, d’intesa con il Presidente del CONI Giovanni Malagò, ha disposto un minuto di raccoglimento da osservare durante tutte le gare della prossima giornata dei campionati di calcio. Le Nazionali che scenderanno in campo nei prossimi giorni indosseranno inoltre il lutto al braccio in segno di comune partecipazione in un momento così triste per l’intero Paese.

GLI INTERVENTI DI MALAGÒ E BERETTA

Dichiarazioni ufficiali rilasciate da Giovanni Malagò: “A nome personale e di tutto il mondo sportivo italiano esprimo il più sincero cordoglio alle famiglie delle vittime del sisma che ha devastato il Centro Italia. In questo momento di dolore, lo sport si stringe con solidarietà attorno alle popolazioni colpite. Oggi siamo, e lo saremo domani, sempre al vostro fianco”. La Lega Serie A esprime grande solidarietà: “Siamo molto addolorati per quanto successo – ha detto il presidente, Maurizio Beretta -, e’ una tragedia che ferisce tutto il Paese. Il mondo del calcio saprà, come sempre, dare il proprio contributo e sostegno, ora bisogna solo sperare che il numero delle vittime non aumenti e lasciar lavorare i soccorsi, ai quali va il nostro sentito ringraziamento per quanto stanno facendo”.