Avanti tutta. Solo due game ha concesso Roberta Vinci a Dominika Cibulkova nel secondo turno del “Brisbane International“, torneo WTA Premier dotato di un milione di dollari di montepremi (combined con un Atp 250) in corso sui campi in cemento del Queensland Tennis Centre della città australiana.

SUCCESSO PIENO

La 32enne tarantina, numero 15 Wta ed ottava testa di serie, si è infatti imposta per 6-1, 6-1, in un’ora ed undici minuiti di partita, sulla slovacca numero 38 del ranking mondiale e finalista nel 2014 agli Australian Open. Prossima avversaria per Roberta – giovedì – la vincente del match in programma nella notte italiana  tra la bielorussa Victoria Azarenka e Ysaline Bonaventure. Proprio la belga è entrata come lucky loser al posto della rumena Simona Halep, numero uno del seeding, ritiratasi a tabellone compilato per un problema alla gamba. Ma gli organizzatori hanno dovuto incassare anche il forfait di Maria Sharapova, campionessa uscente, che a poche ore dal suo match d’esordio ha lamentato un problema all’avambraccio destro. La russa è stata sostituita in tabellone dalla connazionale Margarita Gasparyan (lucky loser).