Era il suo sogno di fine carriera, entrare laddove non era mai arrivata: ovvero tra le prime dieci giocatrici al mondo. L’ha realizzato, salirà anche più in su e magari ritarderà di un anno l’annuncio del ritiro, previsto per fine 2016. Un momento unico per la tarantina.

GLORIA

Roberta Vinci torna in campo stasera per il terzo turno (ottavi) del “Qatar Total Open“, ricco torneo WTA Premier 5 dotato di un montepremi di 2.818.000 dollari in corso sui campi in cemento dell’ultra moderno Khalifa International Tennis Complex di Doha. La 33enne tarantina, nona testa di serie e numero 10 del ranking mondiale – ma da lunedì grazie ai punti del Qatar salirà in nona posizione -, si gioca un posto nei quarti con la wild card turca Cagla Buyukakcay, numero 161 del ranking mondiale, che martedì ha eliminato la ceca Lucie Safarova, numero 12 Wta e settima testa di serie, campionessa uscente, al rientro nel circuito dopo un lungo stop dovuto ad un’infezione batterica.Tra Vinci e Buyukakcay non ci sono precedenti. Un’occasione veramente ghiotta per Roberta, reduce dal decimo trionfo in carriera nel circuito e sicuramente in un ottimo stato di forma in attesa dei grandi tornei sul cemento americano.