AMBURGO (Germania) - Avanti il prossimo, Fabio Fognini non si ferma più… Dopo la vittoria di domenica scorsa nell’ATP di Stoccarda, l’azzurro ha raggiunto la finale anche al torneo di Amburgo, superando in due set, in semifinale, lo spagnolo Nicolas Almagro, per 6-4, 7-6. A poco sono valsi i precedenti (3-1 per lo spagnolo) e a poco è valsa la differenza in classifica con lo spagnolo numero 15 del mondo e l’azzurro numero 25.

E Fabio domani, domenica 21 luglio, sarà quindi uno dei due protagonisti dell’atto conclusivo al “bet-at-home Open German Tennis Championships”, prestigioso torneo ATP 500 che va in scena sui campi in terra rossa dello storico Rothenbaum Tennis Center di Amburgo. E’ la prima finale di un italiano in un torneo “500” da quando l’ATP ha varato questa categoria, nel 2009. Soprattutto, è la prima finale di un nostro tennista nell’ultrasecolare torneo tedesco dai tempi di Paolo Bertolucci, che lo vinse nel 1977. Ma il suo avversario non sarà, come previsto, sua maestà Roger Federer, bensì l’argentino Federico Delbonis, 23 anni, best ranking n. 98 al mondo lo scorso aprile, che ha sconfitto lo svizzero con un doppio 7-6. Grazie alla vittoria su Almagro, la nona di fila, Fognini raggiungerà sicuramente il suo nuovo best ranking: con i punti di questa finale, è già virtualmente tra i primi 20 giocatori del mondo. Fabio da lunedì sarà in ogni caso numero uno d’Italia scavalcando Seppi (l’altoatesino è numero 24).

Niente da fare, invece, per Karin Knapp, che ha perso la semifinale di Bad Gastein contro l’austriaca Yvonne Meusberger (6-4 6-3 lo score fnale). A Bastad viene sconfitta anche Flavia Pennetta, che in semifinale cede 2-6, 6-3, 6-4 alla svedese Johanna Larsson. Peccato.