VANCOUVER (Canada) – Alla fine il risultato della prima giornata di incontri tra Canada e Italia, a Vancouver, per i quarti di finale del World Group di Coppa Davis, è quello annunciato alla vigilia, ovvero 1-1 dopo i primi due singolari, con i giocatori migliori di entrambe le nazioni a portare i punti per le rispettive squadre. Ma l’andamento dei match non è stato quello previsto, almeno in un caso.

Andreas Seppi, infatti, n.1 italiano, 18 del mondo e primo a scendere in campo al Doug Mitchell Thunderbird Sports Centre di Vancouver, si è trovato sotto 0-2 contro Vasek Pospisil, il n.2 canadese (residente proprio a Vancouver) che, come avevamo anticipato, se è in forma sicuramente vale molto di più della sua attuale classifica ATP (n. 140). E così è stato. Andreas è partito benissimo (subito 2-0, break al secondo gioco), accettando poi, purtroppo, di fare un po’ a “pallate” con un giocatore certo non elegante, certo non molto mobile, ma sicuramente potente, come il canadese. L’altoatesino ha inoltre commesso troppi errori, regalando un po’ troppo al suo avversario e sprecando, nei primi due set, ghiotte occasioni per rientrare nel match o scappare via nel punteggio (palla break non sfruttata sul 3-3 del primo set, servizio perso sul 5-6 dopo essere stato avanti 40-15, sempre nel primo, tre palle break non sfruttate sull’1-1 del secondo set).

Sotto due set a zero, restava comunque la sensazione di un Seppi in grado di rimontare, perché nettamente più forte del suo avversario, ancora lucido, ben preparato fisicamente e spinto dagli incitamenti di capitan Barazzutti. Il break è arrivato subito al terzo gioco del terzo set, e si è poi dimostrato decisivo per chiudere 6-4, nonostante una palla per il 5-2 sprecata, la terza partita. Più o meno stesso copione nel quarto set, subito break e 2-0 (6-3 finale per Seppi), mentre nel quinto, contro un Pospisil stanco e scorato, Andreas è salito 3-1 strappando il servizio all’avversario nel quarto gioco, per poi chiudere al primo match-point con il punteggio finale di 5-7, 4-6, 6-4, 6-3, 6-3 in 3h e 15′ di gioco. Per la seconda volta in carriera Seppi ha saputo vincere un match individuale di Coppa Davis rimontando due set di svantaggio, con la sua varietà di colpi, un ottimo utilizzo della smorzata pur sul velocissimo campo canadese (tre tentativi, tre punti portati a casa) e contando su un servizio molto solido, che spesso invece ha tradito il suo avversario nei momenti decisivi, come nel quinto parziale, quando Pospisil ha servito poche volte la prima palla. Bene così, dunque, e 1-0 Italia.

Applausi per Seppi, ma anche per Fabio Fognini (nella foto InfoPhoto), che nel secondo incontro, opposto al n.1 canadese e 16 del mondo, il “bombardiere” Milos Raonic, ha perso in tre set, tutti molto combattuti, restando sempre in partita e facendo il possibile contro il servizio velocissimo dell’avversario (25 ace, più o meno come previsto), strappato una volta all’inizio del terzo set. Proprio in quest’ultimo parziale il ligure ha perso l’occasione di scappare via nel punteggio una volta conquistato il break, sul 2-1, cedendo subito il suo a Raonic. Poco male: 64- 7-6, 7-5 a favore del canadese e 1-1, come previsto.

Questa sera, alle 23.00 italiane, il doppio, importante, ma ancora non decisivo. Domenica, in ogni caso, Fognini e Seppi potranno giocarsi fino in fondo le loro carte scambiandosi i rivali, Pospisil e Raonic. La sfida Italia-Canada potrebbe anche decidersi all’ultimo singolare.

Per quanto riguarda il doppio odierno, le coppie annunciate dai due capitani durante la cerimonia di sorteggio sono Pospisil-Nestor e Bracciali-Lorenzi. In contumacia Bolelli, si pensava a Bracciali-Fognini, ma evidentemente Barazzutti non vuole far sprecare ulteriori energie a uno dei due singolaristi, sapendo poi che la giornata di domenica potrebbe essere molto lunga e ovviamente decisiva. C’è comunque tempo fino a un’ora prima dell’incontro per cambiare le formazioni. I nostri avversari possono contare soprattutto Daniel Nestor, ex numero uno e veterano del doppio, (40 anni!) ancora temibile su terreni veloci come quello sul quale si gioca a Vancouver. E’ tuttora n.6 della specialità…

CANADA – ITALIA 1-1
(Doug Mitchell Thunderbird Sports Centre di Vancouver, veloce indoor)

Andreas Seppi (ITA – n. 18 ATP) b. Vasek Pospisil (CAN – n. 140 ATP) 5-7, 4-6, 6-4, 6-3, 6-3.

Milos Raonic (CAN – n. 16 ATP) b. Fabio Fognini (ITA – n. 31 ATP) 6-4, 7-6 (4), 7-5.
OGGI

dalle 23.00 ora italiana:
Vasek Pospisil/Daniel Nestor (CAN) c. Daniele Bracciali/Paolo Lorenzi (ITA).

DOMENICA

dalle 23.00 ora italiana:
Andreas Seppi (ITA ) c. Milos Raonic (CAN)

Vasek Pospisil (CAN) c. Fabio Fognini (ITA).